BI24_2010/2020_DALLA VALLE ELVO. Mongrando: in comune, fino a fine aprile, si può firmare per la legge regionale “Liberi Subito”

Sono circa 3500, ad oggi, le firme raccolte in Piemonte per la proposta di legge regionale ‘Liberi Subito’, elaborata dall’Associazione ‘Luca Coscioni’, per regolamentare l’aiuto medico alla morte volontaria. Un risultato raggiunto in soli tre weekend, dopo l’avvio della campagna avvenuto a metà marzo a Torino. L’obiettivo della campagna ‘Liberi Subito’ è raccogliere 8.000 firme di cittadini residenti in Piemonte, in 6 mesi, per depositare in Consiglio regionale la Proposta di Legge e arrivare a una normativa che garantisca tempi certi e assistenza sanitaria, per accedere ad una morte volontaria attraverso l’auto somministrazione del farmaco letale per quelle persone che, in ragione della sentenza della Corte Costituzionale 242/2019, meglio nota come Cappato/Antoniani, ne hanno diritto.
E proprio per sostenere questa battaglia magari dura, magari impopolare, ma sicuramente giusta, anche l’Amministrazione comunale di Mongrando, ha deciso di aprire le porte del proprio municipio, durante il mese di aprile, a coloro che vorrano firmare e contribuire a questo risultato così importante: decidere di poterla “fare finita”, nel momento in cui la patologia di cui si soffre, non offra altre soluzioni. Da questi giorni, quindi, anche i cittadini di Mongrando potranno dare sostegno a questa iniziativa che da un giorno all’altro – piaccia o no – potrebbe vederci tutti quanti coinvolti in prima persona.

I commenti sono chiusi.