BI24_2010/2020_DAI CARABINIERI/1. Viverone: spara ai “Testimoni di Geova” che suonano al suo campanello. Denunciato 72enne

Nei giorni scorsi, a Cavaglià, i militari della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di accertamenti, hanno denunciato a piede libero un uomo di 72 anni, residente a Viverone, poiché ritenuto responsabile dei reati di minaccia grave ed esplosioni pericolose.
Il 7 gennaio 2023, nel pomeriggio, il prevenuto, infastidito dalla presenza di due uomini, presentatisi presso la sua abitazione quali “Testimoni di Geova”, esplodeva un colpo in aria, con un’arma da fuoco, al fine di allontanare i religiosi.
I Carabinieri, a scopo cautelare, successivamente ai fatti, hanno sequestrato all’anziano le seguenti armi e munizioni, regolarmente detenute e la relativa licenza di porto d’armi ad uso caccia, in corso di validità: due fucili sovrapposti calibro 12, un fucile doppietta calibro 12, un fucile semiautomatico calibro 12, una carabina “Flobert” calibro 9 e sedici munizioni calibro 12.

I commenti sono chiusi.