BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/1. “Bear Wool Volley”: la 18^ edizione è andata in archivio come una delle meglio riuscite

Un altro “Bear Wool Volley” è andato in archivio. Di questa edizione numero 18 del torneo internazionale di pallavolo giovanile, rimarranno nella memoria la sfilata in via Italia, una piazza Duomo gremita, il ritorno alla normalità e soprattutto la prima vittoria targata Profoam Virtus Biella. Nell’Under 18 femminile, le ragazze di coach Ivan Turcich e Simone Marangio hanno infatti superato l’Isil Volley Almese per 2-1 (25-19, 24-26, 16-14).
Questi gli altri risultati. Categoria Under 13 femminile: Cus Collegno batte Rosaltiora Blu 2-0 (25-13, 25-22). La Virtus Biella non riesce a salire sul terzo gradino del podio, ma cede al VBC Savigliano per 2-1 (25-20, 19-25, 15-9). Nell’Under 14 femminile, il Volley Team Brianza supera 2-1 Verovolley Gruppo Vicsam (25-10, 18-25, 16-14). In Under 15 maschile gli svizzeri del Ferney hanno battuto per 2-0 (parziali a 18 e 23) Parella 2008.
In Under 16 femminile, il Volley Academy Nera si è aggiudicato il derby sul Volley Academy Gialla per 2-1 (26-28, 25-14, 15-11). In Under 17 maschile, il Parella s’impone per 2-1 sul Montanaro (23-25, 25-23, 15-11). Infine, nell’Under 19 maschile, i tedeschi del Baden battono Carcare per 2-1 (25-17, 22-25, 15-10). Nella categoria Special Olympics, infine, successo per Asad Biella sui Fuorionda per 2-1 (19-25, 26-24, 15-8).
Il presidente del Bear Wool Volley Ezio Germanetti, affiancato come sempre da Giusi Cenedese, ha concluso la festa con la cerimonia ufficiale di premiazione di tutte le squadre partecipanti al torneo e l’attribuzione del 1° Memorial Marco Germanetti, a cui hanno partecipato il sindaco Claudio Corradino e l’assessore allo Sport e vice sindaco Giacomo Moscarola.

I commenti sono chiusi.