BI24_2010/2020_DALL’OSPEDALE/1. Da domani, a Zimone e Salussola, sarà attivo un ambulatorio condiviso di Cure Primarie

A Zimone e a Salussola, dal primo gennaio sarà attivo un ambulatorio condiviso per garantire, senza alcuna interruzione del servizio, l’assistenza primaria ai pazienti della zona seguiti dalla dottoressa Stella Pamparana. Si tratta di una soluzione provvisoria ma già sperimentata con soddisfazione da parte dei cittadini a Cossato e a Valdilana nei mesi scorsi, offendo un servizio di qualità, in attesa della designazione di un nuovo titolare. Sono già state avviate, infatti, con la Regione Piemonte le procedure necessarie per la copertura del posto nella zona e la Direzione di Distretto dell’Asl Biella auspica possa avvenire nel più breve tempo possibile. Si segnala inoltre che nella zona risulta un Medico di Medicina Generale che presenta ancora disponibilità di posti. Chi fosse interessato può recarsi presso una delle sedi Cup dell’Asl Biella per chiedere informazioni e per iscriversi.
L’Ambulatorio di Cure Primarie condiviso sarà attivo tutti i giorni feriali: l’accesso all’ambulatorio avverrà esclusivamente su appuntamento tramite la segreteria Distrettuale, contattando il seguente recapito telefonico 015.15159475, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 11 e dalle ore 14 alle 15. Gli utenti in carico alla Dr.ssa Pamparana che appartengono ad altro ambito territoriale riceveranno una lettera con le indicazioni di scegliere un medico del proprio ambito.
Barbara Bragante, Direttore di Distretto Asl Biella, aggiunge: “La carenza di Medici di Medicina Generale e di Pediatri di Libera Scelta purtroppo è un fenomeno di dimensioni nazionali e di cui risentono maggiormente le province più decentrate. Al fine di contrastare questa situazione e dare risposte utili in termini di assistenza ai cittadini, l’Asl di Biella sta sperimentando l’introduzione di un’Unità di Continuità Assistenziale Territoriale (Ucat) in grado di intervenire nel momento di bisogno a supporto delle Cure Primarie.
Grazie all’Ucat e alla collaborazione tra Azienda Sanitaria e Primi Cittadini, in attesa di nuovi medici titolari, verranno garantite le cure primarie presso gli ambulatori di Salussola e Zimone. Questa situazione è temporanea e, nonostante le inevitabili criticità, le scelte fatte sono volte a minimizzare i disagi e creare una rete tra i professionisti della salute, che ringrazio per gli ottimi risultati ottenuti nonostante le difficoltà in un anno impegnativo come è stato il 2022”.

I commenti sono chiusi.