BI24_2010/2020_VOCI DA ROMA. Molinari e Maccanti, Lega: “Vandalizzata la nostra sede di Sant’Ambrogio: una vergogna. Ci aspettiamo unanime condanna”

Gravissimo quanto avvenuto presso la sede della Lega di Sant’Ambrogio, provincia di Torino: mura imbrattate con vernice rossa, scritte, anche il campanello è stato vandalizzato da questi incivili violenti solo perchè recava la scritta Lega. Una vergogna”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega alla Camera e coordinatore del partito in Piemonte, Riccardo Molinari. “E’ un clima inaccettabile -prosegue- non è la prima volta che simili gesti avvengono. Ora ci aspettiamo la ferma condanna di tutte le parti politiche di un gesto che non ha nulla a che fare con il legittimo dibattito democratico”.
“Ogni atteggiamento che istiga all’aggressività e all’odio va stigmatizzato da tutti. Solidarietà alla sezione attaccata -aggiunge la deputata della Lega e segretario provinciale del partito a Torino Elena Maccanti- Non saranno certo questi atti vili e intimidatori a fermarci. Grazie al vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, stiamo andando avanti spediti e con coraggio sulla Tav. Oltre due miliardi di euro sono già stati stanziati in finanziaria. Avanti così, noi non arretreremo di un millimetro nelle nostre battaglie”.

I commenti sono chiusi.