BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE. Per la conferenza stampa di fine anno, è stato scelto il titolo “Lavori in corso”

Lavori in corso” è stato il titolo scelto per la conferenza stampa di fine anno del Consiglio regionale del Piemonte, con riferimento al restauro in corso finalizzato a rivalutare e rendere più efficiente Palazzo Lascaris, sede dell’Assemblea subalpina. Quelli del 2022 sono stati davvero 12 mesi di intensa attività istituzionale, illustrata – dopo l’intervento del Presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia – dal consigliere segretario Michele Mosca per quanto riguarda le attività della Consulta europea, del Cal e della comunicazione istituzionale, annunciando che il 2023 sarà l’anno in cui verrà lanciato il nuovo sito internet del Consiglio regionale del Piemonte.
«La Consulta regionale europea – ha relazionato il consigliere Mosca – restituisce un bilancio importante: nel corso del 2022 ha proseguito il proprio impegno sul mondo della scuola per formare le giovani generazioni; ai vincitori del bando “Diventiamo cittadini europei” quest’anno – al termine delle restrizioni dovute al Covid – verrà assegnato un viaggio premio presso la sede del Parlamento europeo. Inoltre, è stata rafforzata la collaborazione con gli Enti locali attraverso un progetto denominato “Piemonte Europa Sviluppo” che è proseguito per tutto il corso dell’anno, al fine di aiutarli a cogliere le opportunità – anche lavorative – dell’Ue.
Il Cal (Consiglio per le Autonomie Locali) ha proseguito il lavoro di rappresentanza delle istanze degli enti locali. Un grazie particolare va al Presidente Davide Crovella e agli amministratori piemontesi, che hanno partecipato con continuità facendo sentire la voce dei territori.
La comunicazione ha proseguito nell’integrazione di diverse modalità di diffusione dei contenuti nell’ottica di una sempre maggior trasparenza e apertura verso la cittadinanza. Anche per il 2022 i numeri del sito e dei canali social confermano il nostro Consiglio regionale di gran lunga al primo posto per impatto tra le istituzioni legislative regionali. Attraverso l’attività di comunicazione istituzionale – conclude Mosca – Palazzo Lascaris ha rafforzato l’attenzione verso l’editoria locale, un patrimonio prezioso per la storia del territorio che costituisce un bene di grande interesse dal punto di vista sociale, economico, culturale e storiografico. I giornali locali, anche quelli online sempre più diffusi, sono l’unica fonte in grado di raccontare giorno per giorno le vicende dei nostri territori, delle comunità e delle persone».

I commenti sono chiusi.