BI24_2010/2020_DAI CARABINIERI/1. Occhieppo: va a firmare in caserma, usando… una bicicletta rubata. Pregiudicato nei guai

In questi giorni, a Occhieppo Superiore, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri, a conclusione di accertamenti hanno deferito in stato di libertà un uomo di 28 anni, residente in Valle Elvo, censurato per reati contro la persona, il patrimonio ed in materia di stupefacenti, attualmente sottoposto ad obbligo di dimora ed obbligo di firma, poiché ritenuto responsabile del reato di ricettazione. L’uomo, recatosi presso gli uffici del Comando occhieppese per la prevista apposizione della firma di controllo, veniva notato in possesso di una bicicletta con pedalata assistita, marca “Atala”, mai visto prima in suo uso, che il 28enne lasciava nella via che conduce alla Stazione in posizione defilata, per poi raggiungere la stazione a piedi.
Le immediate indagini e verifiche, con i dovuti riscontri (alcune caratteristiche uniche della bicicletta, confermate anche dal colore grigio originale presente sotto la verniciatura fatta con bomboletta spray di colore oro) consentivano quindi di accertare che il mezzo, di proprietà di un uomo di 49 anni residente nel capoluogo, risultava provento di furto, poiché rubato il 16 novembre scorso, a Biella, in via Ivrea. La bicicletta elettrica, del valore di circa 1.000 euro, previo riconoscimento, veniva infine restituita al legittimo proprietario, mentre il soggetto veniva denunciato a piede libero.

I commenti sono chiusi.