BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/3. “PalaPajetta”: domani, la nazionale maschile di tennis tavolo, affronterà la Repubblica Ceca

Il PalaPajetta è pronto ad ospitare la più ricca serie di eventi legati al tennis tavolo nella storia della città. Da domenica, e per un’intera settimana, la struttura comunale sarà teatro di una serie di appuntamenti pongistici incredibile, che culmineranno con l’appuntamento di domani, martedì 6 dicembre, quando la Nazionale italiana maschile sfiderà la Repubblica Ceca: in palio le qualificazioni ai campionati Europei 2023. Per questa importante sfida coach Lorenzo Nannoni si affiderà al mantovano Matteo Mutti (Top Spin Messina), al bolzanino Jordy Piccolin, al novarese Daniele Pinto (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) e al romano Tommaso Giovannetti (Tennistavolo Genova).
“Affronteremo una squadra forte – spiega il coach azzurro Nannoni -, come ha già dimostrato il match disputato all’andata. Non partiamo favoriti, ma in casa loro abbiamo fatto vedere che possiamo giocarcela. Mi aspetto una gara combattuta, nella quale daremo loro parecchio filo da torcere. Abbiamo svolto un raduno di cinque giorni, con allenamenti tecnici e preparazione fisica quotidiani, in modo da far arrivare i ragazzi all’appuntamento con la gara nelle migliori condizioni per rendere al massimo, combattendo con grinta su ogni punto. Immagino che ci sarà un bel pubblico, ricordo di aver giocato a Biella una volta negli Anni ’90 e c’era una marea di gente. Anche in questa occasione avremo bisogno del loro sostegno”.
Al momento il 25enne bolzanino Jordy Piccolin è il numero 251 del ranking mondiale, il 23enne novarese Daniele Pinto il n. 285, il 19enne Tommaso Giovannetti n. 365 e il 22enne Matteo Mutti n. 487. Piccolin e Pinto sono mancini; mentre Giovannetti e Mutti destri. Per la Repubblica Ceca il tecnico Josef Plachý dovrebbe convocare il 35enne Lubomir Jancarik (n. 89), il 24enne Tomas Polansky (n. 97) e il 30enne Pavel Sirucek (n. 184), tutti destri.

I commenti sono chiusi.