BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. “Vibrante Leggerezza”: l’opera creata da Daniele Basso, per i 90 anni di ‘Bemberg-Asahi Kasei’

È nell’arte che ‘Bemberg’, marchio storico di Asahi Kasei, investe per celebrare il suo 90° Anniversario, con l’opera “Vibrante Leggerezza” dell’artista Daniele Basso, interpretazione del valore della partnership quale valore fondante del mondo ‘Bemberg’, che “come un elegante e infinito ballo – spiega l’artista biellese – tra complicità e rispetto dei ruoli, dà vita a una spirale leggera e vibrante, che rappresenta l’energia esplosiva della collaborazione quando è motivata, reciproca e finalizzata all’innovazione e alla bellezza”.
Un’opera realizzata in pochi esemplari e conferiti dall’artista ad alcuni tra i protagonisti più autorevoli della stampa di settore, che hanno scritto in prima persona l’importante storia del marchio. Premiati Nicola Dallari, titolare di Nuova Libra Editrice, Matteo Galbiati, vice-direttore di http://www.espoarte.net, David Pambianco, direttore e titolare dell’omonima società, Federico Poletti, direttore di http://www.manintown.com, Marco Poli, titolare di http://www.thestylelift.com e Marc Sonderman, Ceo dell’iconica rivista Fashionmagazine.
“Un sistema complesso di realtà d’eccellenza, legato alla moda e alla bellezza, che nei significati e nelle emozioni dell’arte – conclude Basso – può ritrovare non solo sé stesso, ma anche il significato del proprio agire. Un’idea di fare sistema attorno ai valori della partnership, che sono collaborazione, rispetto e attenzione reciproca, per fare business e innovazione in modo etico e sostenibile”.
Una collaborazione che rientra nel progetto Arte/Azienda/Territorio, con cui l’artista Daniele Basso si sta distinguendo nel sistema dell’arte per avere scelto come oggetto d’indagine il lavoro e il mondo dell’impresa quali custodi di valori e culture oggi più che mai espressioni uniche e distintive dei territori d’eccellenza. E attraverso cui l’arte diventa strumento strategico per comunicare e costruire valore d’impresa, ma anche ringraziare il sistema e le relazioni che la sostengono.

I commenti sono chiusi.