BI24_2010/2020_DA “CITTA’STUDI”. “Abilismo e disabilità”: un seminario nell’ambito del Corso di Laurea in Servizio Sociale

Si è svolto in questi giorni a Città Studi un seminario sul tema dell’abilismo e della disabilità nell’ambito del Corso di Laurea Triennale in Servizio Sociale. Il seminario – introdotto dalla docente dell’Università di Torino Valeria Cappellato – era incentrato sull’abilismo, termine ancora poco presente nel linguaggio comune in Italia e ancora meno nel dibattito pubblico se confrontato con altre forme di discriminazione come il sessismo o il razzismo, anche se le sue conseguenze si possono osservare ogni giorno.
Il termine “abilismo” indica un “insieme di credenze, pregiudizi e atteggiamenti discriminatori nei confronti delle persone con disabilità. Fa perno sul concetto di abilità: il corpo standard dotato di abilità fisica, sensoriale e cognitiva assurge a criterio valutativo di tutti i corpi e diventa un ideale capace di imporsi come universale e naturale”. Questa la spiegazione che si trova sul libro Nulla su di noi senza di noi. Una ricerca empirica sull’abilismo in Italia di Rosa Bellacicco, Silvia Dell’Anna, Ester Micalizzi, Tania Parisi, pubblicato e consultabile on line (scaricabile qui).
Parisi e Micalizzi, due delle autrici del libro, entrambe docenti Unito, sono state ospiti a Città Studi insieme alla Professoressa Cappellato. Tania Parisi è intervenuta su uno degli obiettivi chiave del seminario, ovvero chiarire il concetto di abilismo, quali siano le sue conseguenze e quanto questo atteggiamento sia diffuso in Italia. Ester Micalizzi ha parlato di abilismo istituzionale nei servizi “il diritto alla riproduzione delle donne con disabilità”.
Il Corso di Laurea in Servizio Sociale – parte dell’offerta formativa dell’Università di Torino – è ben permeato nella realtà universitaria di Città Studi, proprio come previsto dalla nuova convenzione attivata con Unito che vuole l’Università non come un ambiente chiuso, ma come parte del territorio per comprenderne le esigenze e quindi predisporre le migliori offerte formative per far crescere e sviluppare il territorio stesso.

I commenti sono chiusi.