BI24_2010/2020_DAL CIRCONDARIO. Candelo: domani pomeriggio, un viaggio nella storia, alla scoperta di vigne, vini e… bevitori

Un viaggio a ritroso nel tempo quello che domani, sabato 12 novembre dalle 16.30 in avanti, il circolo Mosaico con il patrocinio del Comune di Candelo proporrà nel salone polivalente (ingresso lato Via Cerventi). Questo viaggio condurrà fino agli albori del Medioevo, quando era il vigneto a dominare il paesaggio storico candelese. I vigneti coltivati ad alteno si estendevano per 1450 giornate, oltre 55mila metri quadrati: quasi un terzo dell’intera superficie del Comune.
“In Vino Veritas”, questo il titolo dell’appuntamento, prenderà per mano i partecipanti conducendoli, tra filmati realizzati dal regista Pier Giorgio Clerici e racconti letti da Riccardo Alberto, in un viaggio storico ricostruito da Luigi Spina, alla scoperta anche di personaggi che altrimenti rischierebbero di finire nell’oblio dei senza nome. Come il Peru o il Piola: nelle loro cantine andavano in scena i tempi in cui alberga il senso della vita. Un viaggio che irromperà nell’attualità con la vendemmia raccontata da Ivano Veronese.
Si scoprirà la Candelo della vigna, del Ricetto, della cantina; un mondo oggi forse messo ai margini, ma che continua in alcuni lembi di paese come quello che sta all’ombra dell’oratorio di Santa Croce, dove i candelesi andavano a far merenda, a cantare e far festa in occasione della vendemmia. Una scoperta per i candelesi sarà la cascina Peraldo, detta cascina Campile di sotto.

I commenti sono chiusi.