BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO. Bando utenze domestiche: dal Comune messi a disposizione 185mila euro. Domande entro il 12 dicembre

Il Comune di Biella e l’Assessorato alle Politiche Sociali offre un grande aiuto in questo periodo di aumenti dei costi delle utenze domestiche. E’ infatti attivo da questi giorni, sul portale del Comune di Biella, il bando per la richiesta di un contributo una tantum per tutti i cittadini residenti a Biella per il ristoro, graduato su quanto effettivamente speso nel corso dell’anno 2022, delle utenze domestiche (energia elettrica/gas/teleriscaldamento).
“Con questo bando vogliamo intercettare quella fascia di utenza che pur non avendo le caratteristiche proprie del disagio conclamato, ha ugualmente bisogno di un sostegno per non scivolare nel baratro della povertà assoluta – spiega l’assessore alle Politiche Sociali Isabella Scaramuzzi –. Molte famiglie, con un Isee al di sotto dei 12.000,00 euro ha già l’accesso al cosiddetto bonus gas ed energia e quindi partiremo proprio da quella soglia per arrivare a quei nuclei con Isee fino a 26.000,00 euro. Abbiamo inoltre previsto due sezioni distinte di accesso e due target di utenza in particolare: gli anziani e le famiglie, intendendo per ‘anziano’ una persona con età uguale o superiore a 65 anni, alla data della richiesta, con i requisiti specificati dal bando e per “Famiglia” il nucleo risultante nell’Anagrafe del Comune di Biella alla data della richiesta (dai nuclei monofamiliari ai nuclei con figli a carico ossia un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, unione civile, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, aventi dimora abituale nella stessa abitazione ex art. 4 Dpr. 223/1989). Abbiamo voluto pensare ai nuclei costituiti esclusivamente da persone con età uguale o superiore ai 65 anni in quanto è una delle poche fasce di popolazione che nel post-pandemia non ha avuto alcun ristoro statale, ma in moltissimi casi è stata la colonna portante dei propri figli e nipoti che, causa Covid, si sono ritrovati senza lavoro od hanno avuto forti riduzioni dello stesso. Cercheremo di divulgare il più possibile questa iniziativa in modo tale da poter raggiungere tutti coloro in possesso dei requisiti richiesti e speriamo di riuscire ad inserire in graduatoria tutti i nuclei che faranno richiesta”.
I requisiti di accesso sono i seguenti: residenza nel Comune di Biella; Isee tra 12.000,00 e 26.000,00 euro; non essere percettore di pensione di cittadinanza o reddito di cittadinanza, né essere in carico ai Servizi Sociali al momento di presentazione della domanda; aver sostenuto nel corso del 2022 una spesa per le utenze (luce/gas/riscaldamento) almeno pari a 400,00 euro. L’agevolazione si configura come contributo una tantum il cui importo verrà graduato sulla base delle spese effettivamente sostenute nel corso dell’anno 2022 per il pagamento di fatture di utenze domestiche relative all’abitazione di residenza (energia elettrica/gas/teleriscaldamento).
Il Comune di Biella raccoglierà le istanze fino al 12 dicembre (entro le ore 12.30) esclusivamente in via telematica, attraverso l’accesso allo Sportello Unico Digitale autenticandosi con il Sistema Pubblico di Identità Digitale (Spid) o Carta Nazionale dei Servizi (Cns) o similari (Crt, Ts-Cns) o Cie (Carta di Identità Elettronica) sullo Sportello Unico Digitale nella apposita sezione che sarà attiva a partire dal 7 novembre 2022. Il link verrà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Biella, Area tematica “Casa e Politiche Sociali”, sezione “Contributo economico utenze domestiche”: (https://hosting.pa-online.it/096004/su_ambito/susoc/). Richieste di informazioni e/o supporto per il caricamento on line della domanda. Per informazioni e/o richiesta di supporto per il caricamento online della domanda è possibile fissare un appuntamento telefonando al numero 335.1308752 nei giorni di lunedì e venerdì dalle 9 alle 12.30 oppure inviando una mail a bonusbollette@comune.biella.it.

I commenti sono chiusi.