BI24_2010/2020_IL MONDO VISTO DA BIELLA. Sandro Delmastro: “Quella severità esagerata, nei confronti di chi lavora nel turismo invernale…”

_Sandro Delmastro delle Vedove
Questa proprio non mi va giù. Mi riferisco allo sci. Quando monti nella seggiovia, c’è il controllore. Quando sali nella cabinovia, c’è il controllore. Quando entri nel rifugio, c’è il gestore. Per il resto lo sciatore deve comportarsi come in pianura. Si potrebbe anche raccomandare, in montagna, di “mangiare al sacco”… Vogliono aprire, forse forse, dopo le feste, quando gli studenti vanno a scuola e i genitori al lavoro. Ricordiamo che nel mondo della neve ci sono 120.000 persone, compreso l’indotto, costretti a casa.

I commenti sono chiusi.