BI24_2010/2020_DALL’OSPEDALE. L’Asl Biella ricorda il dottor Valentini: “Nella battaglia contro il cancro, è stato un precursore”

L’Asl Biella ricorda il Dottor Mauro Valentini per il suo esempio di medico che ha amato questa città e dedicato la sua vita alla sanità biellese, impegnandosi con spirito visionario e determinazione nella prevenzione dei tumori tramite la diagnosi precoce. Sempre attento alle persone e dotato di grande capacità di dialogo, si è dimostrato anche un amministratore esperto, facendo nascere e crescere Lilt Biella in una costante e fattiva sinergia di progettualità e iniziative, realizzate anche in collaborazione con l’Azienda Sanitaria, a cui è stato sempre al fianco.
È arrivato nel nostro territorio nel 1976 come assistente e poi aiuto del Professor Giuseppe Becchi insieme a Dottor Filippo Falchero: era un giovane chirurgo e ricercatore dell’Università di Genova e per dieci anni ha contribuito brillantemente allo sviluppo della Chirurgia dell’Ospedale di Biella, che già a partire da quegli anni ha fatto scuola.
Nella battaglia contro i tumori, accanto ai pazienti e ai loro familiari, è stato un precursore: prima con l’avvio dell’attività di screening mammografico all’Usl 48 di Cossato e poi con l’apertura dell’Hospice a Biella. In entrambi i casi si trattava delle prime esperienze in Italia, che sono nate nel nostro territorio grazie alla sua intuizione e sensibilità. A nome di tutta l’Azienda Sanitaria, la Direzione Generale dell’Asl Biella esprime la più sentita vicinanza alla famiglia, al personale e ai volontari di Lilt Biella.

I commenti sono chiusi.