BI24_2010/2020_DA “CITTA’STUDI”. Avviate le prime lezioni del nuovo Corso di Laurea Magistrale. Oggi pomeriggio la seconda

Si sono svolte martedì 18 ottobre le prime lezioni del nuovo Corso di Laurea Magistrale in Cultural Heritage and Creativity for Tourism and Territorial Development cucito su misura per il nostro territorio e fortemente voluto dall’Università di Torino. Il corso è erogato completamente in lingua inglese e ha un respiro non solo nazionale ma anche internazionale, infatti ad oggi conta già 6 studentesse straniere (provenienti dall’Iran, dalla Bielorussia e dalla Russia) che hanno scelto Biella per i loro studi di perfezionamento. Un numero destinato ad aumentare da qui al 31 dicembre, quando si chiuderanno le iscrizioni.
Nell’ambito del corso Environment and climate: resources and threats – tenuto dai Professori Stefano Ferraris e Marco Giardino – si terranno alcune lezioni a porte aperte per dare la possibilità agli interessati di conoscere il percorso formativo e per coinvolgere la comunità locale nel sistema universitario, creando un dialogo costante e interattivo con il territorio. La prima lezione si è tenuta il 18 ottobre, sul tema del “Grand Tour tra i siti Unesco del Piemonte in bicicletta”; la prossima è fissata per oggi, martedì 25 ottobre, alle ore 14, presso la palazzina universitaria di Città Studi e tratterà alcuni nuovi progetti di divulgazione scientifica sul tema delle scienze geologiche (Triangolazioni e Sostenibili Percorsi), a cui seguirà la realizzazione per gruppi di una nuova bozza di progetto che verrà, durante la stessa giornata, esposto e discusso in aula.
Il Corso – che fa parte dell’offerta formativa dell’Università di Torino – si pone l’obiettivo di formare figure professionali dotate di una preparazione interdisciplinare nel settore del turismo culturale, specializzate nell’attività di progettazione e gestione per lo sviluppo delle imprese creative in rapporto alla valorizzazione e fruizione dei beni culturali e ambientali, nell’organizzazione di eventi culturali, espositivi e dello spettacolo, nella gestione dei servizi di accoglienza, fruizione e valorizzazione dei beni culturali negli enti pubblici, nelle imprese private, cooperative e consortili e consulenti qualificati nelle istituzioni governative, centrali e decentrate, nei settori del turismo, della cultura, dei beni culturali, ambientali e dello sviluppo locale. Il tutto in un’ottica di sostenibilità e di integrazione con il patrimonio ambientale e naturale.
“Siamo orgogliosi di aver avviato una nuova era per Città Studi in stretta collaborazione con l’Università di Torino – dichiara Pier Ettore Pellerey, Presidente di Città Studi Biella –. Con la recente convenzione siglata con Unito il legame, avviato da tempo, si svilupperà attraverso corsi di laurea di alto livello formativo realizzati per rispondere alle esigenze del nostro territorio. Il Biellese ha necessità di attrarre l’attenzione dei giovani, che sono il nostro futuro, di studenti italiani e stranieri per rafforzare la trasformazione e l’arricchimento culturale ed economico della nostra zona”.
Si tratta del primo corso di laurea di questo genere in Italia, con la peculiarità di essere erogato completamente in inglese. Il percorso didattico, della durata biennale, si svolgerà negli spazi del campus universitario di Città Studi Biella – situato in una città simbolo dell’intersezione tra patrimonio culturale e imprese creative quale snodo fondamentale per lo sviluppo territoriale – ed è il risultato dello stretto dialogo tra l’Ateneo torinese e gli attori del territorio biellese. Le domande di ammissione preliminare per gli studenti italiani sono aperte fino al 31 dicembre 2022.

I commenti sono chiusi.