BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/3. Marchioni, Atc: “Soddisfazione per l’approvazione del bilancio, l’ente continua a crescere, investire e progettare”

Dopo l’approvazione del rendiconto finanziario 2021 da parte del Cda di Atc Piemonte Nord, soddisfazione al riguardo viene espressa in una nota dal presidente, Marco Marchioni, che sul bilancio anticipa anche il parere positivo della Deloitte, tra le prime società di servizi professionali al mondo. “Nonostante uno scenario internazionale complicato e in continuo mutamento – afferma il numero uno di Atc Piemonte Nord – chiudiamo uno degli anni più difficili della storia con un utile di 1.184,972,92, un risultato particolarmente significativo a dimostrazione di come l’ente abbia continuato a crescere, investire e progettare. La situazione economica – aggiunge Marchioni – è in costante miglioramento e di questo voglio ringraziare il direttore generale Roberto Ghiglione e tutto il personale. Il marchio Deloitte sul nostro bilancio, che ci hanno anticipato arriverà a giorni e per il 3° anno consecutivo a suggellare numeri e bontà dell’operato svolto all’interno del quadrante, rappresenta un fiore all’occhiello per Atc”.
Ottenuta la certificazione, per Atc Piemonte Nord il lavoro proseguirà su tutti i fronti e gli sforzi si moltiplicano. Così Marchioni: “L’obiettivo è quello di continuare a garantire servizi sempre più efficienti e soprattutto a misura dei nostri utenti per i quali occorrono specifiche azioni di sostegno anche a seguito del Covid, attivando tutte quelle iniziative utili alla ricerca di nuove risorse finanziarie da investire. Stanno nascendo nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica dotati di tutti i comfort e che nulla hanno da invidiare agli alloggi sul mercato e in questa direzione sono importanti i fondi del Pnrr in arrivo dall’Europa, quelli già stanziati in via straordinaria da parte della Regione, grazie alla collaborazione con l’assessore Chiara Caucino, e i bonus del Governo. E grande è anche l’impegno sul recupero dei cospicui crediti che vantiamo e sull’abbattimento della morosità storica degli inquilini”.
E’ necessario, poi, far fronte a una serie di necessità acuite dagli eccezionali aumenti del gas e dell’energia elettrica, problema che è stato affrontato già a partire dallo scorso mese di marzo applicando aumenti sugli acconti con l’obiettivo di evitare che gli utenti debbano pagare importi esorbitanti in sede di conguaglio. “Ogni giorno – prosegue Marchioni – sappiamo di dover dare risposte alle esigenze di un patrimonio immobiliare, circa 15 mila tra appartamenti, negozi e box nelle province di Novara, Biella, Vco e Vercelli, che è nostro malgrado bisognoso di una manutenzione costante e di un’utenza che si rivela essere sempre più fragile. Adesso – auspica – speriamo in una proroga sulla scadenza del superbonus 110 almeno per gli alloggi pubblici. Per quanto riguarda le occupazioni abusive, tema caldo di questi giorni, i risultati raggiunti non esimono Atc, che agisce sempre in collaborazione con le forze dell’ordine e i Comuni, dal perseguire un’opera, educativa prima ancora che repressiva, di rispetto delle regole, combinando sempre la legalità con la coesione sociale. Per questo prosegue la mission in campo sociale avviata nel corso di questo mandato amministrativo, che cerca di costruire percorsi facilitanti per le persone fragili, in collaborazione con i Servizi sociali e altri soggetti del privato sociale”.
Uno sguardo, infine, al futuro: “Abbiamo rinforzato l’Urp e il contact center e si è dato modo agli utenti di comunicare con tutte le modalità digitali disponibili: nuovo sito, chatbot h24 e, tra breve, una applicazione gratuita per circa 60 mila inquilini. Un obiettivo, quello della “rivoluzione tecnologica”, a medio lungo-termine da lasciare in eredità al prossimo Cda”.

I commenti sono chiusi.