BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. Inaugurato l’alloggio in via Ponderano, messo a disposizione dei giovani grazie a Leo Club e Rotaract

Un progetto fatto da giovani per i giovani”. Così l’assessore alle Politiche Sociali Isabella Scaramuzzi all’inaugurazione del nuovo alloggio di via Ponderano 12, nato nell’ambito del “Bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie dei Comuni capoluoghi di Provincia”, per il quale il Comune di Biella ha beneficiato di fondi statali per la rigenerazione delle aree urbane degradate, attuando un intervento di recupero nella palazzina di via Ponderano 12 e destinando uno degli alloggi, attraverso il progetto “Una Casa per Crescere”, all’ospitalità di ragazzi/e nella fascia d’età 18-20 anni residenti nel Biellese che, dimessi dalle Comunità o dalle Case famiglia, o terminati i progetti di affido, al raggiungimento della maggiore età, si ritrovano senza una casa, senza risorse economiche e senza un lavoro, a dover affrontare un inserimento nella società.
Conclude Scaramuzzi: “Dopo questa inaugurazione ci tengo in modo particolare a sottolineare l’importante sinergia che si è creata tra la nostra amministrazione e i due club giovanili: Leo e Rotaract. Probabilmente per la prima volta nella storia i due Club di servizio hanno lavorato insieme per un progetto comune. Oltre alla fornitura degli arredi, si sono sobbarcati l’acquisto degli elettrodomestici, dei suppellettili: insomma tutto quanto servisse per rendere abitabile l’alloggio. In questo momento all’interno ci sono due ragazze, ma i posti totali disponibili sono quattro, di cui uno verrà tenuto libero per un’eventuale emergenza. E’un progetto che ritengo importante per riuscire a dare un’autonomia ai destinatari del progetto sia da un punto di vista della vita quotidiana, sia nell’acquisizione di quelle competenze minime che possano portarli ad essere indipendenti sia da un punto di vista lavorativo che abitativo”.

I commenti sono chiusi.