BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO. Oggi, l’inaugurazione della ‘Casa per Crescere’, destinata ai giovani che sono soli e senza lavoro

Il Comune di Biella, nell’ambito del “Bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie dei Comuni capoluoghi di Provincia”, ha beneficiato di fondi statali per la rigenerazione delle aree urbane degradate, attuando un intervento di recupero nella palazzina di via Ponderano 12 e destinando uno degli alloggi, attraverso il progetto “Una Casa per Crescere”, all’ospitalità di ragazzi/e nella fascia d’età 18-20 anni, residenti nel Biellese che, dimessi dalle Comunità o dalle Case famiglia, o terminati i progetti di affido, al raggiungimento della maggiore età, si ritrovano senza una casa, senza risorse economiche e senza un lavoro, a dover affrontare un inserimento nella società.
Il progetto, oltre a far fronte al bisogno abitativo dei destinatari, attraverso il lavoro di un’équipe appositamente costituita, si pone l’obiettivo di accompagnare i neo-maggiorenni accolti in un percorso volto all’acquisizione di competenze per una vita autonoma, sia dal punto di vista della gestione quotidiana che dal punto di vista di inserimento nel mondo del lavoro. Grazie ai fondi ricevuti abbiamo provveduto, oltre alla ristrutturazione dell’intera palazzina in cui l’alloggio è inserito, all’acquisto degli arredi e, grazie collaborazione con i due club di servizio presenti sul territorio Leo Club e Rotaract Club, si è potuto procedere all’allestimento di tutto ciò che era necessario per rendere fruibile ed abitabile l’alloggio: dalle stoviglie per la cucina alla biancheria da letto, dall’illuminazione al box doccia, dalle tende agli accessori per il bagno.
L’assessore alle Politiche Sociali Isabella Scaramuzzi: “E’ un progetto cui sono particolarmente affezionata, una sperimentazione rivolta ai/alle giovani ed in parte costruita insieme ai ragazzi/e del nostro territorio: devo infatti ringraziare i giovani di Leo e Rotaract per l’impegno e l’entusiasmo dimostrato, per aver immediatamente accolto la nostra proposta di collaborazione su questo progetto. Forse per la prima volta nella storia dei due Club di servizio hanno lavorato insieme unendo le forze e mi auguro che questa collaborazione possa continuare in futuro. E’un progetto che ritengo importante per riuscire a dare un’autonomia ai destinatari del progetto sia da un punto di vista della vita quotidiana, sia nell’acquisizione di quelle competenze minime che possano portarli ad essere indipendenti sia da un punto di vista lavorativo che abitativo”. L’inaugurazione dell’alloggio, sito in via Ponderano 12 a Biella, si terrà oggi, sabato 22 ottobre alle ore 11.

I commenti sono chiusi.