BI24_2010/2020_DAL FONDO EDO TEMPIA. Rally: il secondo posto al “Due Valli”, regala al Patrizia Perosino il titolo italiano

Missione compiuta per Patrizia Perosino: il secondo posto dietro a Sara Carra al rally “Due Valli”, le ha consentito di tornare a vincere la classifica femminile del campionato italiano. Sulle strade di Verona e dintorni la pilota biellese è stata più forte anche di un imprevisto dell’ultimo minuto: la figlia navigatrice Veronica Verzoletto è rimasta a casa, bloccata da febbre e mal di gola, ma via messaggi non ha mai smesso di inviare consigli e incoraggiamento.
L’ha sostituita Flavio Zanella, un titolo italiano e uno europeo al fianco di Renato Travaglia nella sua carriera. «Per fortuna abbiamo trovato un navigatore libero, e che navigatore» ha detto Patrizia Perosino. «Il nostro obiettivo era di portare la macchina in fondo e prendere i punti che mancavano per la classifica generale. E ce l’abbiamo fatta». La sua gioia è condivisa da Flavio Zanella: «Feeling e stima reciproca esistevano dal giorno in cui ci hanno presentato, ma condividere l’abitacolo di una macchina da corsa è un altra cosa. Il tempo per affiatarsi è stato davvero poco. L’imperativo categorico però era arrivare e conquistare i punti necessari per il campionato italiano. Missione compiuta, brava Patrizia».
Per la pilota biellese è il secondo titolo femminile nelle ultime tre stagioni ed è anche il secondo trofeo conquistato come testimonial del Fondo Edo Tempia. Dal rally di Monza del 2017 ha scelto di gareggiare sulle strade di tutta Italia con il logo del grande albero verde simbolo di prevenzione, cura e ricerca sul cancro. In particolare il suo sostegno va a uno studio sui tumori al seno tripli negativi che un team di scienziate biellesi tutto al femminile, proprio come il suo equipaggio madre-figlia, sta portando avanti da anni per trovare diagnosi più affidabili e terapie più efficaci per una forma di carcinoma alla mammella che è più resistente ai trattamenti tradizionali. Patrizia Perosino ha corso con la Skoda Fabia R5 che l’ha accompagnata in tutta la stagione, con i colori del team Pa Racing e con il supporto della scuderia Sport&comunicazione di Andrea Basso.

I commenti sono chiusi.