BI24_2010/2020_DAL BASSO BIELLESE. Benna, Cerrione, Massazza, Verrone, Sandigliano e Borriana, in Grecia per gemellarsi con Kilkis

“YoUnion” é il titolo del progetto a cui hanno partecipato, nei giorni scorsi, sei Comuni del basso biellese a Kilkis in Grecia. Cinquanta cittadini accompagnati dai loro Sindaci o delegati, hanno sottoscritto un gemellaggio con Kilkis. Il progetto è finanziato dall’Europa: sono stati giorni molto intensi che hanno permesso di conoscere una realtà lontana dai nostri paesi ma vicina ed uguale alle nostre problematiche e alle difficoltà riscontrate durante la pandemia.
Durante le conferenze, i Sindaci hanno raccontato come hanno affrontato e cercato di aiutare famiglie, anziani e bambini a sentirsi meno soli. C’è stato anche l’incontro con Dirigenti del Laboratorio Speciale di Istruzione e Formazione Professionale di Kilkis, che hanno dato informazioni sui servizi sociali forniti ai gruppi di popolazione vulnerabile ed hanno arricchito la delegazione biellese, di buone pratiche ed esperienze.
Il Sindaco della cittadina greca, ha fatto conoscere i luoghi turistici e religiosi di particolare importanza: le grotte di Kilkis, la mostra di Paleontologia, il lago di Doirani, i cimiteri monumentali della Prima Guerra Mondiale ed il Santo Monastero di Agios Nektarios.
Nell’ultimo giorno di permanenza, i Sindaci di Benna, Cerrione, Massazza, Verrone, con i delegati di Sandigliano e Borriana, hanno quindi firmato il patto di Gemellaggio. Tra i partecipanti al viaggio c’erano 12 giovani che hanno vissuto con attenzione e curiosità questa esperienza europea.

I commenti sono chiusi.