BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. Dal 30 settembre, la Città di Biella ospiterà tutte le artiste che hanno partecipato a “Glitch”

A partire dal 30 settembre Biella ospiterà la prima tappa della restituzione in Realtà Aumentata di “Glitch”, residenza online ideata da Recontemporary e Wild Strawberries, con il patrocinio ufficiale del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico e dell’Accademia delle Belle Arti di Torino. Le artiste coinvolte sono chiamatə ad esporre le opere create durante la residenza per le strade della città con una mostra diffusa. Il tema scelto per la residenza è “La riappropriazione della socialità e i suoi spazi attraverso la Realtà Aumentata”, inteso poi dall artistə soprattutto come riappropriazione degli spazi mentali e sociali che il periodo di pandemia ha compromesso.
Per accedere alle opere basterà scaricare l’app Bepart e recarsi nei punti indicati dalla mappa di Glitch, inquadrare con il proprio smartphone i marker, anch’essi ideati dallə artistə e parte integrante dell’opera: prenderà così vita l’interpretazione dellə differentə studentə. L’obiettivo della residenza è stato quello di supportare lə studentə nella realizzazione di un’opera ‘Ar’ inedita e nel loro inserimento all’interno del contesto artistico contemporaneo. Grazie a una giuria tecnica che valuta tutti i lavori prodotti, alla fine della residenza viene destinato il Premio Fondo Per L’Arte del valore di 600 euro all’artista giudicato migliore e la sua opera entrerà a far parte della Stefano Cecchi Trust Collection e verrà pubblicata sul catalogo annuale della collezione.
Lə partecipanti sono stati invitatə a confrontarsi e ad interagire con tutor e relatorə internazionalə del settore dell’arte contemporanea e delle tecnologie digitali, tra cui Dennis Del Favero (iCinema Center Sydney), Carolina Ciuti (Loop festival Bcn) e diversə altrə. Il 30 settembre sarà possibile vedere tutte le opere insieme alle curatrici del progetto (Iole Pellion di Persano, Irene Dionisio e Irene Finiguerra) e le artiste, seguendo un tour le cui tappe sono descritte in dettaglio sotto (spostamenti in autonomia a piedi e in macchina).
Una delle soste artistiche si terrà da BI – BOx Art Space Biella, associazione di promozione sociale nata a Biella nel 2011, e che si occupa di arte contemporanea e di progetti culturali. Si dedica alla promozione di giovani artisti grazie alla realizzazione di mostre personali o collettive presso la propria sede o in luoghi istituzionali, si occupa della vendita delle opere degli artisti in loco e online, partecipa a fiere d’arte in Italia e all’estero. Realizza progetti di mostre tematiche in collaborazione con Fondazioni, amministrazioni comunali, enti civili e religiosi, istituzioni museali, residenze di artisti, talk di approfondimento sui temi dell’arte contemporanea anche in relazione alla letteratura e alla musica, progetti di arte urbana con street Artist.
Le artiste: Arianna Passaggio, Chiara De Giorgio, Chinedum Muotto, Danilo Sciorilli, Lorenzo Miglietti, Maria Matarrese, Nicolò Roccatello, Riccardo Baccani e Riccardo Franco Loiri. I luoghi espositivi: BI-BOx Art Space, Via Italia 38 – Biella; Biblioteca Civica Biella, Piazza Curiel 13 – Biella; Cigna Dischi, Via Italia 10 – Biella; Thanks, Via Gustavo di Valdengo 1 – Biella; Cinema Verdi, Via Senatore M. Pozzo 2 – Candelo; Libreria Vittorio Giovannacci: Via Italia 14 – Biella; Cappellificio Biellese, Via Guglielmo Marconi 2 – Biella; Bar Cittadellarte, Via Serralunga 27 – Biella. Programma: 16 Biblioteca Civica – partenza del tour; 16.30 Cappellificio Biellese (9 min a piedi); 16.50 Libreria Giovannacci (6 min a piedi); 17.20 Thanks (1 min a piedi); 17.40 Cigna Dischi (1 min a piedi); 18.10 Caffetteria di Cittadellarte (18 min a piedi/ 4 min in macchina); 18.40 Cinema Verdi – Candelo (11 min in macchina); 19-20 BI-BOx – per saluti e chiacchiere (13 min in macchina).

I commenti sono chiusi.