BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/2. Al “Belletti Bona”, sabato 24, l’ultimo appuntamento col progetto “Memoria d’annata”

Non ti scordar di me” è l’ultimo appuntamento della rassegna teatrale prevista dal progetto “Memoria d’annata!” che vede come ente capofila Anteo Impresa Sociale con il contributo di Fondazione CR Biella e Fondazione CR Torino. Al centro dell’evento ancora una volta le storie di vita e i ricordi degli anziani dell’Rsa Belletti Bona restituite, in questo evento conclusivo, attraverso una formula allargata che prevede altri mezzi artistici; a fianco delle animazioni musical-teatrali curate, come nei due precedenti appuntamenti, dall’Associazione Storie di Piazza aps, lo storico chiostro del Belletti Bona si arricchirà di postazioni espositive tra cui: una mostra di giocattoli antichi a cura di collezionisti amatori locali, una mostra fotografica curata dall’Associazione Microsolchi con le immagini storiche del Ferragosto Andornese che raccontano gli anni d’oro di uno dei punti di riferimento della migliore musica della penisola e simbolo della mondanità biellese e una rielaborazione artistica della pittrice Francesca Iannacone dei racconti degli anziani sui giochi.
Le mostre saranno visitabili dalle 10 alle 17 di sabato 24 settembre mentre le animazioni musical-teatrali di Storie di Piazza saranno alle ore 15 con una replica alle ore 16. Gli attori-cantanti coinvolti porteranno in scena diversi ricordi degli anziani della Rsa: i ricordi dei giochi e delle sale da ballo, con un cameo dedicato al Ferragosto andornese. Interpreti: Silke Battistini, Noemi Garbo, Davide Ingannamorte, Francesco Logoteta, Salvo Montalto, Maurizia Mosca, Filippo Pellegrini, Luisa Trompetto. Regia Manuela Tamietti, scene e costumi Laura Rossi, tecnica Giona Mantovani. Il progetto, nel mettere in scena una pluralità di esperienze di vita degli anziani e nel riconnetterle al quadro dei processi storici e sociali, intende sfidare l’assunzione di modelli universali dell’invecchiamento e del corso di vita e ravvivare il dialogo tra differenti generazioni mettendo in luce continuità e cambiamento nei processi di trasformazione intergenerazionali verificatisi in anni recenti.
Il progetto Memoria d’Annata proseguirà con la realizzazione di due brevi documentari realizzati in collaborazione con l’Associazione Superottimisti che grazie alla cessione del loro materiale d’archivio in formato Super8 ci aiuteranno ad esplorare più a fondo il complesso intreccio di percorsi biografici che hanno definito gli attuali paesaggi della vecchiaia invitando ad una riflessione sul ruolo degli anziani nelle attuali società post-industriali. L’evento è aperto al pubblico ed è volto al concetto di favorire l’apprendimento delle generazioni più giovani. Per partecipare sarà necessaria la prenotazione tramite mail all’indirizzo redazione@gruppoanteo.it specificando nome e cognome e numero di partecipanti.

I commenti sono chiusi.