BI24_2010/2020_TORNA IL CALCIO BIELLESE/1. Valle Elvo, il presidente Dellarovere: “nuove sfide, antichi valori…”

_Guido Dellarovere (Presidente Valle Elvo)
Finalmente ricomincia la stagione sportiva. Una stagione che mi vede, per la prima volta, in un duplice ruolo. Oltre a quello di tifoso, anche in quello di presidente. Un compito difficile, per svolgere il quale però ho una grande fortuna: uno staff di dirigenti e di allenatori di prim’ordine. La Valle Elvo è una grande Società, oltre che un insieme di squadre.
In questo senso sono molto orgoglioso del numero di ragazzi che siamo riusciti a tesserare, ben oltre i 150 ragazzi. Un segnale forte e chiaro sul nostro ruolo di Associazione sportiva del territorio, che dà spazio ai giovani della nostra valle e non solo. Non a caso quest’anno si sono uniti ai nostri colori giocatori provenienti da società calcistiche, che non sono riuscite a formare determinate categorie giovanili.
Noi invece siamo riusciti a formare squadre in quasi tutte le diverse categorie della Federazione. Segno di buona salute e soprattutto di un’identità consolidata sia sul piano sportivo sia su quello societario. Questa la strada, da continuare a percorrere.
Andare avanti, crescere, aumentare la base per migliorare la punta della piramide, cioè la prima squadra. In questo senso sono particolarmente soddisfatto delle due squadre senior che parteciperanno al campionato dilettanti di Seconda e di Terza Categoria.
Un successo! Sono i naturali approdi per i bambini, i ragazzi che iniziano a giocare nella nostra scuola calcio e poi nella lunga trafila di formazioni delle categorie giovanili. Ma la grande novità, è ancora un’altra: l’apertura al mondo del calcio femminile, con la partecipazione con i nostri vessilli di una squadra di “Calcio 5” femminile (Campionato Uisp). Si tratta di una scelta importante, che ci vede assoluti protagonisti nel Biellese.
Crediamo infatti nell’importanza dello sport per tutti e nella pratica del calcio per le ragazze, come opportunità di crescita umana, fisica e culturale. E siamo quindi orgogliosi di essere tra i primi a dare questa possibilità non solo alle giovani del nostro paese e della nostra valle, ma ovviamente dell’intero territorio biellese. Auguro quindi a tutti i tesserati un anno sportivo ricco di grandi soddisfazioni, ricordando a tutti le parole dell’ex calciatrice americana, Abby Wambach: “Non ho mai segnato un gol in vita mia senza aver ricevuto un passaggio da qualcun altro”.

I commenti sono chiusi.