BI24_2010/2020_IN POCHE PAROLE. Felice Vecchione: “I problemi dell’Italia? Sono tutti legati alla linea ‘atlantista’ a cui abbiamo aderito”

_Felice Antonio Vecchione
I problemi più grossi che abbiamo in questo momento, sono dovuti alla sciagurata adesione acritica dell’Italia alla linea “atlantista” della Ue e della Ue alla linea Usa, e la cosa incredibile è che la politica estera è la grande assente da questa caricatura di campagna elettorale. Ritengo necessario dar vita ad un partito, movimento o lista che dir si voglia, con primo obiettivo quello di normalizzare i rapporti politici ed economici con la Russia e sganciarsi dalla sudditanza acritica verso la Nato (che non vuol dire uscire dalla Nato ma accettarne solo le iniziative realmente difensive, secondo lo statuto della stessa organizzazione). Magari fra due o tre anni le priorità potrebbero essere altre, ma oggi è lo stoppare questa corsa folle verso il baratro (militare, economico, politico).

I commenti sono chiusi.