BI24_2010/2020_DAL COSSATESE. Masserano, lo staff della Festa celtica di Beltane: “Profanato il parco Arcobaleno…”

_Lo staff della Festa Celtica di Beltane
Questi sono giorni tristi per noi. Il parco Arcobaleno, sede della nostra manifestazione e Nemeton del Cerchio Druidico Italiano ha subito un grave atto vandalico. Un atto che non si ferma alla sola voglia di compiere delle “bravate” ma che per noi è un chiaro segno di profanazione di un luogo con simboli ed energie sacre e care a chi segue una religione naturale.
I due biancospini, guardiani dell’ingresso del labirinto sono stati completamente abbattuti in modo selvaggio a colpi di roncole o asce, l’albero di Brigid è stato amputato della maggior parte dei rami dove erano legati tutti i desideri dei vari pellegrini che amorevolmente avevano lasciato appeso con i nastri, parte delle palizzate sono state abbattute e bruciate e diverse defecazioni umane sono state lasciate non solo all’interno del centro del labirinto ma anche davanti all’altare degli antenati, davanti alle steli che ricordano due persone dell’Anticaquercia che non vivono più tra noi. Tutto questo nel lasso di tempo di pochi giorni, precisamente tra venerdì scorso e questa mattina.
C’e’ tanta rabbia ma anche molta amarezza per il gesto simbolico. Lo schifo lo ripulisci, le palizzate le ricostruisci ma i biancospini abbattutti/morti non li riporti in vita. Per noi le piante sono esseri viventi e chi non rispetta non merita neanche di essere considerato un essere senziente. Abbiamo dei sospetti ma purtroppo non certezze, per ora… Di sicuro non ci fermeremo e rimboccandoci le maniche cercheremo di piantumare due nuovi biancospini e ripulire l’area danneggiata.

I commenti sono chiusi.