BI24_2010/2020_DALL’OSPEDALE. L’Asl: “Il centro di igiene mentale e la psichiatria, sono sempre in prima linea per prevenire i suicidi”

L’ultimo tragico episodio di una morte per suicidio avvenuto nei giorni scorsi, rende necessario richiamare un’informazione fondamentale: quale aiuto e dove, nel territorio Biellese, possono ricevere le persone che, per svariati motivi, si trovano in una condizione di crisi suicidaria e pensano alla propria morte come soluzione per fuggire dalla loro sofferenza.
Il team multi-professionale della Struttura Complessa di Psichiatria dell’Asl Biella è sempre attivo, presso i Centri di Salute Mentale di Biella e di Cossato, per fornire aiuto a chi attraversa una condizione di crisi suicidaria e a coloro che hanno perduto familiari o conoscenti per suicidio, così come per coloro che possono esserne stati testimoni. La Psichiatria dell’Asl Biella fornisce inoltre interventi di aiuto per coloro che hanno perduto un familiare o un conoscente per suicidio, così come per coloro che possono essere stati testimoni di un suicidio.
Centro Crisi per la prevenzione del suicidio. L’attività, sia per familiari o conoscenti sia per chi attraversa una condizione a rischio di suicidio, si svolge presso i Centri di Salute Mentale di Biella e di Cossato. Il contatto al servizio può essere effettuato direttamente anche senza impegnativa a questi recapiti: Centro di Salute Mentale Biella, strada Campagnè 7/A – 015.8461477; Centro di Salute Mentale Cossato, via Milano 48 – 015.15159506; centrocrisi.psichiatria@aslbi.piemonte.it.
«Chiunque può fare esperienza di una crisi suicidaria, non si deve restare da soli a confrontarsi con la propria disperazione – spiega Roberto Merli, Direttore Psichiatria Asil Biella – È importante sapere che cercare aiuto è la cosa più importante da fare, familiari, amici o professionisti della Sanità nel momento della crisi possono essere l’appiglio a cui aggrapparsi per rimanere in vita. Chiedere aiuto non è un atto di debolezza di cui vergognarsi, ma di intelligenza».
Emergenza. In caso di emergenza è possibile rivolgersi anche al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Biella, dov’è disponibile una consulenza psichiatrica tutti i giorni, 24 ore al giorno.
Centro di Psicotraumatologia e di Consulenza Psicologica. Si ricorda infine che dal luglio 2021 all’Asl Biella è in funzione il Centro di Psicotraumatologia e di Consulenza Psicologica. Il servizio, coordinato da Elena Macchiarulo, Psicologa della SC Psichiatria biellese, è un’attività ambulatoriale dedicata alla cura di pazienti adulti vittime di gravi traumi psicologici.
Esempi di tali traumi possono essere: la morte inattesa di bambini o neonati e quella del feto durante la gravidanza, suicidi, aggressioni fisiche, incidenti stradali gravi, violenza domestica, traumi psicologici in ambito lavorativo (anche sanitario), coinvolgimento in sparatorie, omicidi, atti terroristici e catastrofi causate dall’uomo o calamità naturali.
L’intervento si basa su una specifica tecnica psicoterapeutica denominata Emdr
(dall’inglese “Eye Movement Desensitization and Reprocessing” – Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari), per il trattamento del trauma e di problematiche legate allo stress, soprattutto di tipo traumatico. I primi colloqui psicologici si svolgono ogni martedì mattina e le prenotazioni possono essere effettuate tramite: Cup Regionale al Numero Verde 800.000.500; Cup Aziendali Territoriali; Farmacie.

I commenti sono chiusi.