BI24_2010/2020_DALLA VALLE CERVO/1. Campiglia: domani, la “Passeggiata con l’autore” si trasferisce e parla del “Ferragosto”

La “Passeggiata con l’autore”, formula ideata da Manuela Tamietti e resa evento da molti anni all’interno del progetto Wool Experience di Amici della lana, diventa una passeggiata fuori porta, dedicata al Ferragosto andornese, che verrà realizzata alla Country House La Bürsch, accogliente luogo di villeggiatura posto in frazione Oretto a Campiglia il 14 agosto alle 17,30.
Con “500 notti dimezza estate” i protagonisti dell’incontro saranno Maurizio Pellegrini e Arnaldo Allara, autori del libro La musica italiana è passata da qui dedicato interamente ai fasti, agli splendori e agli aneddoti del Ferragosto andornese che è stato per oltre sessant’anni un punto di riferimento dell’estate biellese. In particolare c’è stato un periodo, tra gli anni Sessanta e Settanta, in cui, sotto la direzione artistica di Efrem Galliera, ha accolto le esibizioni dei più grandi artisti della canzone italiana, richiamando folle oceaniche di spettatori. Di quegli anni straordinari è rimasta testimonianza nelle foto in bianco e nero scattate da Sergio Fighera a cui furono dedicati, nel 2021, la mostra La musica italiana è passata di qui – gli anni d’oro del Ferragosto Andornese al Museo del Territorio Biellese e l’omonimo libro-catalogo a cura di Arnaldo Allara e Maurizio Pellegrini.
Con aneddoti e pettegolezzi d’annata, con la voce narrante di Manuela Tamietti e il contrabbasso di Aldo Mella, gli autori del libro ci porteranno in un viaggio-revival della musica italiana per rievocare il clima di mondanità ed eleganza che caratterizzò il Ferragosto Andornese e raccontare un’epoca che ha visto mutare gusti musicali, mode e costumi della società italiana. La cornice sarà quella splendida offerta dalla Valle Cervo e dalla Country House la Bürsch con possibilità di aperitivo dopo l’evento. Obbligo di prenotazione 333.8672684.
La rassegna Wool Experience, proseguirà fino a ottobre e viene realizzata grazie al contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e alle offerte di tutti coloro che visitano il Lanificio Botto e il villaggio operaio, che resta visitabile anche domenica 14 agosto dalle 14,30 alle 18.30 per l’apertura della Rete Museale Biellese. In sede sono presenti diverse mostre ed esposizioni. La rassegna prevede visite guidate, presentazione libri, attività di Benessere e gode dell’appoggio di altri partner: il Comune di Miagliano e il suo progetto La Valle dell’acqua, Biella Città Creativa Unesco, Atl e molte altre associazioni.

I commenti sono chiusi.