BI24_2010/2020_LA PAROLA AI LETTORI. Aureliano Felletti: “Se il Pd ti chiama a casa per cercare di capire che aria tira…”

_Aureliano Felletti
Me ne capitano di tutti i colori in questo periodo di sbandamento politico. Quello che mi ha fatto imbestialire è la telefonata ricevuta in questi giorni da una signora, Rita, che mi ha chiesto chi avessi votato nelle elezioni politiche precedenti… Molto educatamente, le ho risposto che il voto è segreto. Mi domando come si permette, certa gente, di fare domande del genere…
Il partito “Poveri e Disperati” credo che stia facendo una statistica, fregandosene di ciò che dice la Costituzione Italiana. Ma questi malandrini, non hanno vergogna di quanto hanno già distrutto dicendo che è stato fatto per il bene della nazione? La prima distruzione e bugia fu nel 1946, quando nel giro di due ore trovarono il modo di formare la Repubblica a discapito della monarchia…
Non è ora che inizino a vergognarsi, soprattutto per le Foibe che solo per loro continuano ad essere una invenzione o per i misfatti compiuti a guerra finita? Mi spiace solo che sul display del telefono, non mi sia rimasto il numero della signora Rita…

I commenti sono chiusi.