BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE. Dago, Lega: “Programma per il Monte Rosa: 3,5 milioni per le piste Cimalegna, Scopello-Mera e Pianaccia”

Formalizzata la revisione dell’Accordo di Programma per il completamento del comprensorio sciistico del versante piemontese del Monte Rosa, nelle località di Alpe di Mera e Alagna. “La delibera approvata grazie al lavoro dei nostri assessori allo Sport e alla Montagna e del nostro Governatore, ai quali va il mio ringraziamento per il loro costante impegno e per l’attenzione al nostro territorio – commenta il leghista vercellese Angelo Dago – permette di aggiungere un altro fondamentale tassello per il completamento del complesso sciistico della Valsesia. Un percorso iniziato nel 2006 e che prosegue con altre due opere strategiche: la manutenzione straordinaria della pista Cimalegna, che verrà dotata di un impianto di innevamento finanziato con un milione di euro, e 2,5 milioni di euro per la realizzazione di un secondo impianto di innevamento programmato sulle piste Scopello-Mera e Pianaccia, oltre che un intervento sulla sala pompe Camparient”.
“Un accordo – continua Angelo Dago – concertato con il territorio e sottoscritto dalla Provincia di Vercelli, dall’Unione Montana Valsesia e dai Comuni di Alagna Valesia e Scopello, oltre che dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Monte Rosa Laghi Alto Piemonte per potenziare ancora di più i servizi turistici della nostra bella Valle. Un iter reso possibile anche grazie alla disponibilità e alla professionalità nel tempo acquisita e consolidata dalla società Monterosa 2000, che sempre più la Regione considera e impiega in importanti progetti di sviluppo del territorio e che si occuperà anche del progetto di rifacimento dell’impianto Pecetto-Burki-Belvedere a Macugnaga e dello studio di fattibilità del nuovo impianto Stresa-Mottarone. Un piano che, dal 2009 a oggi, ha visto la Regione stanziare un totale di 19 milioni di euro che, tra l’altro, hanno finanziato la manutenzione delle piste Mullero e Mullero 2, l’adeguamento e il potenziamento del sistema degli impianti a fune tra Cimalegna e Passo dei Salati e il bacino idrico per l’impianto di innevamento in località Mullero”.
“Il turismo – ricorda Dago – vuole diventare sempre più uno dei motori di sviluppo di tutta la Valsesia, tanto nella stagione invernale quanto in quella estiva. Il comprensorio del Monte Rosa, per le sue bellezze naturali e paesaggistiche e per il livello dei suoi impianti sciistici, è una mèta apprezzata ben oltre i confini nazionali, con presenze costantemente in crescita e visitatori provenienti anche da fuori Europa. A questo si aggiungono le attrazioni recentemente finanziate dalla Regione a maggioranza Lega, anche nelle valli minori e laterali all’asse principale del Sesia come quella nell’area dell’Alpe Campo con la prevista la realizzazione di una zip line, a cura del Comune di Alto Sermenza ma sempre con il supporto e la supervisione della società Monterosa 2000 Spa. Senza dimenticare il sostegno al turismo garantito dal rinnovo dei ‘voucher vacanze’ regionali che permetteranno di trascorrere quattro notti al prezzo di due nelle nostre strutture ricettive”.

I commenti sono chiusi.