BI24_2010/2020_DAL CIRCONDARIO/1. Candelo: “Move the movie”, l’Unione Europea ha premiato il cinema “Verdi”

Con orgoglio abbiamo il piacere di annunciare che, il 27 giugno a Parigi, nell’ambito di ‘Collaborate to innovative’, progetto di Europa Cinemas sostenuto da Europa Creativa Media (Commissione Europea), è stato selezionato tra i vincitori il progetto ‘Move the movie’ presentato dal Cinema Elios di Carmagnola (Torino) come capofila insieme al cinemateatro Monterosa di Torino, il cinema Verdi di Candelo (Biella) ed il cinema Solaris di Pesaro”. Con grande soddisfazione il Cinema Verdi comunica questo importante risultato di livello europeo, con un progetto che, dato il valore socio-culturale, il Comune di Candelo ha subito sposato, approvando non solo il patrocinio dell’Ente ma anche impegnandosi con la piena collaborazione per il buon esito ed il coinvolgimento attivo delle scuole e della comunità.
Il riconoscimento europeo nasce dalla rete di Europa Cinemas, di cui il Cinema Verdi è partner da anni: un network di sale cinematografiche che programmano principalmente opere europee in ben 42 paesi, 739 città, 1217 cinema e 3059 schermi. Per il 2022, per la seconda edizione del premio organizzato grazie al supporto di Europa Creativa Media (Commissione Europea), è stato promosso il progetto “Collaborate to innovative” che mira a premiare i progetti innovativi e collaborativi di eccellenza realizzati dai membri della rete Europa Cinemas dello stesso paese o a livello europeo.
I progetti pervenuti erano provenienti da 16 Paesi europei e i 13 progetti scelti (tra cui appunto quello che vedrà coinvolto Candelo) rappresentano l’intera diversità della Rete hanno coperto un’ampia gamma di argomenti: alfabetizzazione cinematografica e sviluppo del pubblico giovane, circolazione dei film europei, innovazione tecnologica, marketing digitale, miglioramento dell’esperienza di fruizione del cinema, nonché pratiche verdi e inclusione del pubblico svantaggiato. Il progetto “move the movie” rappresenta il fatto che il cinema non è solo una sala ma vuole essere un’entità in continuo movimento, che entra nelle scuole, coinvolge il territorio, le associazioni e così via: il progetto prevede un concorso che dal prossimo settembre coinvolgerà le scuole ed anche tutti gli altri piccoli spettatori sia con proiezioni scolastiche e aperte al pubblico.
I ragazzi dovranno sviluppare, attraverso il disegno, il tema ‘il mio cinema europeo’. Non un semplice disegno però: essi potranno infatti scegliere cosa e come animare il disegno stesso! Una giuria qualificata composta da esperti di cinema, arte e pedagogia selezionerà poi i disegni più interessanti; il premio consisterà nell’animazione dei disegni vincitori e nella realizzazione di veri e propri manifesti cinematografici che verranno presentati in una serata speciale al cinema. Tutti gli elaborati saranno oggetto di una grande mostra e le classi/scuole che dimostreranno il maggiore coinvolgimento (per quantità di disegni presentati) saranno premiate con materiale didattico.
Arrigo Tomelleri e Michelle Peruffo, gestori del Cinema Verdi, spiegano la filosofia alla base del progetto: “In generale, ma soprattutto nelle cittadine di provincia e nei quartieri periferici delle grandi città rischia di perdersi l’abitudine della frequentazione delle sale cinematografiche. Una tendenza in essere da tempo ma aggravata dal Covid. Il Cinema ha quindi il dovere di ricostruire il tessuto su cui lavorare: un’intera generazione deve riscoprire la sua magia. Il cinema si deve ‘muovere’ e con questo progetto saranno i bambini e i ragazzi stessi a farlo”. Il Sindaco Paolo Gelone conclude: “l’iniziativa è sicuramente molto interessante perché unisce cultura e giovani generazioni in modo innovativo e partecipato: ben si inserisce nelle attività che stiamo portando avanti per bambini e giovani, anche proprio a tema cinema, per questo saremo parte attiva per collaborare al successo del progetto”.

I commenti sono chiusi.