BI24_2010/2020_DAL FONDO EDO TEMPIA. Dal pranzo di solidarietà di Curino, una donazione da 1.171 euro per la lotta al cancro

È un appuntamento che si ripete ormai dal 2012 e che, con il tempo, non ha mai perso la sua energia nel fare del bene, nonostante la pausa forzata di due anni causata dalla pandemia: il pranzo che si è tenuto sabato 16 luglio alla Pro Loco di Curino, organizzato da Dominique Chatellenaz e Romolo Cadamuro in memoria del figlio Wladimir, è tornato a richiamare un buon numero di partecipanti, abbastanza per raccogliere 1.171,50 euro. La cifra, che contribuirà al lavoro quotidiano del Fondo Edo Tempia sulle cure palliative, è stata consegnata nella sede di via Malta dai promotori nelle mani della presidente Simona Tempia e della vice Anna Rivetti.
In tanti si sono radunati in cantone Gabella, negli spazi messi a disposizione dalla Pro Loco a due passi dal laghetto, per sedersi a tavola in compagnia e con un secondo, nobile fine. Alla buona riuscita della manifestazione hanno contribuito come di consueto i produttori di vino del territorio: Barboni, La Palazzina, Lorenzo Barni Cerutti, Antoniotti Roccia Rossa, Noah, Lorenzo Rovere, Forzani, Pietro Cassina, Colombera e Garella. Insieme a loro c’è stato anche il sostegno delle aziende del territorio Toscanini di Borgosesia, Mulino dei Fiori di Lozzolo e Il Matitone di Brusnengo. «Ringraziamo tutti loro» dicono gli organizzatori «e le amiche che hanno offerto doni per la lotteria».

I commenti sono chiusi.