BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/3. Perugini e Lanzo, Lega: “Dobbiamo salvare le risaie: ogni operatore del comparto idrico dia risposte concrete”

Dall’incontro con le associazioni agricole del territorio abbiamo purtroppo avuto la conferma di una situazione quanto mai drammatica. L’imperativo, di fronte a una siccità senza precedenti, deve essere uno solo: salvare le risaie novaresi e la parte del raccolto che ancora può essere preservata. Insieme con il nostro assessorato all’Ambiente, come rappresentanti politici del territorio stiamo facendo tutto il possibile, muovendoci all’interno del perimetro di nostra competenza. Ora è però necessario fare uno sforzo in più, che purtroppo non può più essere rimandato. Il nostro auspicio è che tutti gli attori che possono intervenire per mitigare questa situazione, pur nei limiti della loro autonomia, possano raccogliere e farsi carico delle richieste indifferibili avanzate dai nostri agricoltori. Fermo restando il principio di salvaguardare le riserve d’acqua strettamente necessarie, la nostra richiesta è che ogni gestore, a qualunque titolo e livello, dia subito delle risposte concrete, eque, proporzionali e sostenibili, tenendo anche conto del principio di mutualità che regola da sempre il comparto idrico”. Lo dichiarano in una nota Federico Perugini e Riccardo Lanzo, consiglieri novaresi del gruppo regionale Lega Salvini Piemonte.

I commenti sono chiusi.