BI24_2010/2020_DAL CIRCONDARIO/2. Gaglianico: in Bulgaria col progetto “Erasmus+ Sport”. A Svilengrad per la 3° tappa del Progetto europeo

Nel 2020 il Comune di Gaglianico ha partecipato al bando Erasmus+ Sport presentando il progetto “Skills for Health & Sport in Eu small communities”, approvato e finanziato dall’Unione Europea. Trattandosi di un progetto internazionale oltre a Gaglianico, che ha il vanto di essere capofila di questa iniziativa, gli altri comuni europei partecipanti sono Viana do Alentejo per il Portogallo, Svilengrad per la Bulgaria e Krsko per la Slovenia.
L’avventura inizia a Gennaio 2021 per terminare proprio a Gaglianico il 31 Dicembre 2022 con l’obiettivo di sviluppare e promuovere la salute pubblica attraverso l’incontro e la condivisione di attività sportive innovative nelle varie municipalità protagoniste. Ciascun partecipante ospita quindi a turno le altre delegazioni in un tour che va oltre lo sport diventando un vero e proprio scambio culturale.
Così a maggio la delegazione gaglianichese è volata in Portogallo e nei giorni scorsi, precisamente dal 16 al 20 giugno, a Svilengrad, piccolo Comune del centro-sud della Bulgaria di 22.000 abitanti situato al confine con Grecia e Turchia, per la terza tappa.
In questa occasione dopo la tradizionale cerimonia di ricevimento in cui ciascuna municipalità ha presentato le proprie iniziative sviluppate nell’ambito del progetto, i partecipanti sono stati accompagnati nei giorni successivi alla visita delle bellezze del comune ospitante tra cui Haskovo, città capoluogo della Regione, con il Museo dei Traci e la statua della Madonna più alta del mondo (17 mt) e Mesek a pochi km dal confine di Grecia e Turchia con le vestigia della sua imponente fortezza medioevale.
«Sono stati cinque giorni intensi portatori di nuove esperienze, circondati dal calore di una squisita accoglienza – racconta Elda Chiocchetti, Assessore al Bilancio rappresentante per questa avventura non solo del Comune di Gaglianico ma anche dell’Associazione sportiva Arcieri Prealpi Biellesi di cui è Presidente – Abbiamo potuto assaporare le specialità del luogo e immergerci nella loro cultura che ha origini antichissime e che guarda al futuro con creatività e fiducia nell’amicizia con le nazioni. Ad ottobre li riceveremo con grande entusiasmo insieme agli altri “amici” di Portogallo e Slovenia».
L’appuntamento è dunque a Settembre in Slovenia per l’ultima tappa prima della cerimonia di chiusura del Progetto che sarà in Italia a Gaglianico la prima settimana di Ottobre.

I commenti sono chiusi.