BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Stecco e Cane, Lega: “Bullismo e cyberbullismo per 7 bambini su 10: bisogna fare squadra”

Si è parlato di bullismo e cyberbullismo a Palazzo Lascaris, in un convegno che ha voluto indagare l’impatto che queste violenze, palesi o subdole, hanno a livello di salute, socialità e legalità. “Un appuntamento che ho fortemente voluto – commenta il presidente della commissione Sanità, il leghista Alessandro Stecco – perché da medico e da padre ogni giorno percepisco la dimensione del problema. Dati allarmanti che vengono confermati come trend dalle analisi condotte tra gennaio 2021 e febbraio 2022 da Ong che si occupano del tema: in Italia, 7 bambini su 10 subiscono ogni giorno una qualche forma di bullismo e cyberbullismo. Il nostro Paese risulta inoltre tra quelli con il maggior numero di casi di bullismo al mondo, con un totale di 19.800 casi registrati nell’ultimo anno. Abbiamo affrontato il fenomeno a 360 gradi guardando alla sfera medica, a quella psicologica e investigandone i risvolti penali perché se un pugno sul viso lascia un segno che forse il mondo è in grado di vedere, la prepotenza senza volto e l’intimidazione senza voce del cyber-bullo rischiano di non essere colte”.La nuova violenza che i ragazzi subiscono o infliggono influisce sui pensieri – ha fatto eco il vicepresidente della Commissione che si occupa della salute dei piemontesi, il leghista Andrea Cane, moderatore del convegno -, il bullo si sente un eroe per la violazione dell’altro, la vittima arriva a specchiarsi nel giudizio cui è sottoposta. Iniziative come questa servono a istituzioni, scuole, operatori sanitari e famiglie per dotarsi degli strumenti a contrasto di un fenomeno subdolo e dilagante”.

I commenti sono chiusi.