BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/1. Ad Oropa ed a palazzo “Ferrero”, verranno esposte alcune opere inedite di Daniele Basso

Da sabato 2 luglio, saranno esposte ad Oropa per la prima volta, negli spazi spesso inaccessibili della Biblioteca, due opere inedite di Daniele Basso: la Venere di Milo e la Nike di Samotracia, realizzate con la tecnica Frame. Una quale omaggio alla Bellezza multipla contemporanea, non più unica e stereotipata, mentre l’altra quale critica verso il falso valore della vittoria con la forza, certi che la vita ritrovi un senso più alto nella collaborazione, nel rispetto e nella crescita insieme. Entrambe in biblioteca, luogo della conoscenza, poiché solo attraverso il desiderio di sapere si accetta di metterci in gioco, senza timore, per un confronto costruttivo.
Mai esposte prima, anche le opere Hic Sunt Leones nel cortile di Palazzo Ferrero, che racconta della ricerca dell’io più profondo in relazione alla realtà in continuo cambiamento, anche omaggio al Leone simbolo del Palazzo in occasione dei 30 anni di E20Progetti che da anni gestisce con qualità la programmazione del Museo, e le tre opere Ironman Frame nelle sale di Palazzo Gromo Losa, frammenti non finiti della scultura Ironman, ispirata al supereroe dell’Universo Marvel, che celebra l’uomo Tony Starks disposto a dare fondo al suo cospicuo patrimonio per lottare negli ideali in cui crede e ricordando che ognuno è protagonista della propria era! Omaggio ai 30 anni di Fondazione Crb, che con determinazione, attraverso opere e azioni concrete, sostiene lo sviluppo del Biellese.

I commenti sono chiusi.