BI24_2010/2020_DAL FONDO EDO TEMPIA. Grazie al 5xmille, i biellesi hanno dato oltre 400.000 euro per la lotta al cancro

Anche nel 2021 la generosità dei biellesi è stata un sostegno fondamentale per il Fondo Edo Tempia nel momento della scelta dei beneficiari del 5xmille. L’associazione che da ormai 41 anni è punto di riferimento per prevenzione, cura e ricerca sul cancro ancora per un anno è stata la più premiata non solo del Biellese ma dell’intero quadrante nord-orientale del Piemonte. In regione solo la fondazione che sostiene l’istituto di Candiolo e le missioni Don Bosco-Valdocco hanno ricevuto un contributo più alto. Ma se si considera il solo numero di firme dei cittadini, il Fondo sale al secondo posto in Piemonte.
«Vorremmo poter ringraziare una per una le 17.085 persone che hanno indicato noi sulla loro dichiarazione dei redditi» dichiara la presidente Simona Tempia. «È un’ondata di generosità che ci commuove e ci gratifica ogni anno, noi che in una piccola provincia riusciamo a ottenere numeri pari a quelli di realtà di respiro nazionale. Soprattutto ci rende felici sapere che, in un periodo di difficoltà per molti e di grandi emergenze a tutti i livelli, così tante persone abbiano comunque deciso di sostenere le attività del Fondo che, grazie ai nostri volontari e operatori, continuano ad essere apprezzate quotidianamente da chiunque abbia bisogno di noi, in primis i pazienti e i loro famigliari».
L’appello si rinnova per continuare a farlo anche quest’anno. È un gesto semplice e veloce, che al contribuente non costa nulla: il 5xmille è una quota delle imposte pagare dai cittadini che viene devoluta alle associazioni ritenute meritevoli di sostegno per il loro impegno nella società, in base alle scelte dei cittadini stessi. Ogni firma, nel 2021, è valsa circa 25 euro di contributo al Fondo Edo Tempia, che equivale a circa il costo del trasporto di un paziente in un centro medico lontano per le terapie (nel 2021 ne sono stati fatti 1.147) e a poco meno del valore di una visita di prevenzione nei nostri ambulatori (l’anno scorso ne sono state effettuate 5.513). Per devolvere il 5xmille al Fondo è sufficiente una firma nel primo riquadro a sinistra della dichiarazione dei redditi (Cdu, 730 e Unico) nella sezione relativa al sostegno degli enti del terzo settore e delle onlus, aggiungendo il codice fiscale dell’associazione che è il 90013040028. Il contributo che il Fondo riceverà dallo Stato grazie alle firme dell’anno scorso è pari a 411.975,08 euro.

I commenti sono chiusi.