BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Il messaggio del Presidente Cirio per la Passione di Sordevolo che inizia: “Un patrimonio”

_Alberto Cirio (Presidente Regione)
L’edizione 2022 della storica rappresentazione della Passione, andrà in scena dal 18 giugno al 25 settembre tutti i fine settimana a Sordevolo, uno dei nostri preziosi borghi montani in Valle Elvo nel Biellese. Un territorio, quello di Sordevolo, ricco di spiritualità e di cultura. Quello che era il territorio di villeggiatura di Piergiorgio Frassati, ma anche di Cesare Pavese, Leone Ginzburg, Benedetto Croce e di molti altri protagonisti del secolo scorso ritorna, grazie soprattutto alla Passione, al centro dei grandi itinerari turistici nazionali.
Dopo lo stop forzato dalla pandemia all’edizione 2020, in questo paese di poco più di 1300 abitanti in provincia di Biella, posto lungo il percorso dei Sacri monti fra Oropa e Graglia, viene così riproposta, con il sostegno della Regione Piemonte, una rappresentazione della Passione di Cristo, nata a Roma nel Rinascimento, unica in Italia e nel mondo e che quest’anno punta al tutto esaurito con 34 rappresentazioni, in un anfiteatro di 4000 metri quadrati con 2400 posti a sedere.
La Regione Piemonte, nella sua azione di promozione del turismo e nella difesa del suo patrimonio storico e culturale, intende sostenere con fermezza le tante tradizioni di alto valore della terra piemontese, di cui questa rappresentazione è esempio. Ai sordevolesi va dunque il mio ringraziamento insieme all’augurio che questa edizione possa essere un grande successo.

I commenti sono chiusi.