BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/4. Chiavazza: vinto un bando Pnrr da 720mila euro, la scuola “Nino Costa” avrà la sua mensa

Nuovo colpo vincente per l’amministrazione. La Città di Biella, che nei mesi scorsi si era candidata per accedere ai contributi previsti dal D.L. del 31 maggio 2021 recante la “Governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure”, ha ottenuto un nuovo brillante risultato. Il dossier di candidatura riguardante la Scuola Secondaria di primo grado “Nino Costa” per la realizzazione di una nuova mensa dell’importo di 720.000,00 euro è stato integralmente approvato.
L’investimento nella scuola situata in via De Amicis, a Chiavazza, prevede la realizzazione di una nuova mensa dal momento che attualmente sono utilizzati per la refezione scolastica locali già destinati ad aule/laboratorio, che ritornerebbero così all’uso originario. La necessità di migliorare la dotazione infrastrutturale del plesso scolastico a servizio di un rione di circa 6000 abitanti, ha canalizzato la scelta dell’amministrazione comunale, condivisa con la dirigente scolastica, per localizzare una struttura specificatamente adibita a mensa, ma conformata in modo da consentire l’utilizzo come spazio per attività seminariali, culturali, aggregative, ricreative, sia scolastiche, sia a servizio della collettività. La nuova mensa si configura come unità strutturale autonoma nell’ambito dell’area di pertinenza del plesso scolastico.
Il progetto intende perseguire una serie di obiettivi che vanno dall’ampliamento dell’offerta formativa nelle scuole, per renderle più aperte al territorio, anche oltre l’orario scolastico, per cogliere le necessità di conciliare la vita personale e lavorativa delle famiglie; dal rafforzamento delle infrastrutture scolastiche; al conseguimento di un risparmio gestionale, con la riduzione delle emissioni in atmosfera derivante dal contenimento dei consumi energetici; all’utilizzo e valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili; fino alla realizzazione tecnologica di un impianto che permetta di ridurre i costi di manutenzione e garantisca le condizioni di durabilità e facilità di gestione dell’edificio.
L’assessore al Pnrr sottolinea il fatto che alla terza graduatoria per i bandi Pnrr a cui il Comune ha partecipato sia arrivato un nuovo risultato positivo. Dopo aver ottenuto l’intero finanziamento per il bando sull’Edilizia Sociale e quello per l’Housing temporaneo e le “Stazioni di posta” (investimento complessivo di 1 milione o 800mila euro), adesso è stato centrato nuovamente l’intero importo, pari a 720 mila euro, per la realizzazione della nuova mensa nella scuola Nino Costa di Chiavazza. Si è trattato di un progetto particolarmente gradito agli esaminatori, tanto da posizionarsi al terzo posto nella graduatoria piemontese. L’assessore mette l’accento sul grande impegno profuso da quando ha ricevuto la nomina per seguire questa tipologia di bandi, mostrandosi molto soddisfatto perché stanno iniziando ad arrivare risultati e l’ottenimento del 100 per cento dei contributi richiesti è il segno tangibile della bontà del lavoro svolto di questa amministrazione. L’assessore all’Istruzione pubblica si dice soddisfatta di aver centrato questo contributo per la realizzazione di questo nuovo locale, che consentirà di tornare in possesso delle aule, ora adibite a mensa, che potranno ritornare a disposizione della didattica. La realizzazione della mensa e i lavori antisismici renderanno la scuola del tutto adeguata e a norma.

I commenti sono chiusi.