BI24_2010/2020_SPECIALE “BIELLA ESTATE”/1. Presentato il programma 2022. Il sindaco: “frutto del lavoro coeso degli assessorati”

In diciotto pagine formato A4 è racchiuso il corposo programma di Biella Estate 2022, un calendario dedicato al Dottor Mauro Donini, che aveva impostato il lavoro e che è ancora ‘work in progress’ in quanto subirà delle benvenute integrazioni. Un programma ricco di eventi culturali, enogastronomici, religiosi e sportivi che partirà questo weekend con l’iniziativa ‘Cento voci per cento anni’: la sfilata di cori in città che raggiungerà piazza Duomo per celebrare i cento anni della sezione Ana biellese.
Una rassegna caratterizzata da un evento secolare come quello della Passione di Sordevolo che a causa emergenza pandemica ha dovuto essere rinviata di due anni e che dal 18 giugno, per tutta l’estate, proporrà 35 spettacoli fino al 25 settembre. Il calendario prosegue con eventi che sono ormai gradite conferme della nostra estate: i concerti del Reload Sound Festival, l’edizione 2022 di Bolle di Malto, la rassegna del Festival Letterario della città di Biella Fuoriluogo, gli eventi organizzati dall’Opificiodellarte, lo Street Art Riva Festival, le iniziative curate dall’associazione “Noi del Piazzo”, l’ottava edizione di Microsolchi, San Quirico e la musica in piazza con le bande musicali del territorio.
Il programma si completa con mostre, spettacoli teatrali, concerti musicali, mercatini, eventi culturali. Fra le mostre ricordiamo la personale dell’artista Daniele Basso ‘Le Pieghe dell’anima’ che verrà inaugurata il 2 luglio al Santuario d’Oropa. Non mancheranno eventi sportivi come le consuete gare podistiche, le competizioni di atletica, motoraduni, in particolare il 35° rally della Lana, il 21° Motoraduno Moto d’Epoca ‘Città di Biella, la 15° edizione Due Santuari Running e il Campionato di Spada Giovani, Cadetti ed Esordienti e ancora eventi calcistici e di pallavolo.
L’assessore alla Cultura, eventi e manifestazioni sottolinea innanzitutto come la conferenza stampa di presentazione di Biella Estate non arrivi poi così in ritardo rispetto ad altre realtà situate in Piemonte. L’assessore ha rimandato al mittente alcune critiche, smontando le tesi di chi asseriva che la Città di Biella arrivi per ultima e smentendo categoricamente di non aver avvisato e contattato tutte le varie associazioni del Biellese per conoscere i loro programmi. Sulla lunga lista di eventi, culturali e sportivi, proposti nei prossimi mesi si è detto molto soddisfatto del lavoro congiunto con gli altri assessorati.
L’assessore allo Sport evidenzia che nei prossimi tre mesi ci sarà quasi un evento ogni due giorni. Dal punto di vista sportivo si passerà dalla boxe al podismo; dalla ginnastica alla scherma, fino all’undicesima edizione del Rally lana storico (18 e 19 giugno), che farà da prologo al grande ritorno del Rally della Lana, che si ripropone dopo diversi anni a livello nazionale, timbrando l’edizione numero 35. L’assessorato è al lavoro per rilanciare “Campioni sotto le stelle”, con ospiti di caratura internazionale; mentre a fine estate si organizzeranno due appuntamenti con il volley nazionale. L’autunno vedrà anche il ritorno del tennis tavolo con una manifestazione internazionale giovanile. Tutti eventi in grado di fornire una preziosa vetrina turistica non solo per far conoscere il territorio a chi verrà a disputare le gare, ma anche per consentire ai media nazionali di soffermarsi sul Biellese.
L’assessore al Commercio e sviluppo economico pone l’accento sulle fondamentali mostre di Daniele Basso, uno degli eventi di Biella Città Creativa Unesco e “Fatti d’Arte”; ricordando anche l’importanza del 13° Mercato Europeo (2-4 settembre, più dii cento espositori) e la quinta edizione di “Bolle di Malto” (25-29 agosto). C’è voglia di ripartire, rilanciando il territorio e collaborando con le attività commerciali del biellese. Tutti gli eventi sono inseriti sulla “Dorsale”, presentata la scorsa settimana.
Il sindaco ha commentato in modo molto positivo questo programma: frutto della cooperazione tra i diversi assessorati, che hanno lavorato in maniera egregia. I fondi sono pochi: malgrado ciò si è riusciti a fare un ottimo lavoro. Il primo cittadino ha sottolineato l’importanza della collaborazione con il comune di Sordevolo in vista della “Passione”: una sinergia e comunità d’intenti proficua per il territorio, in grado di portare a risultati concreti. Ci saranno tante occasioni per venire a Biella: uno degli obiettivi che si è data questa amministrazione è quello di mostrare di essere una città viva, piena di eventi ed iniziative.

I commenti sono chiusi.