BI24_2010/2020_DAL CIRCONDARIO. Gaglianico: il 6 giugno, appuntamento in Auditorium per l’evento “Vivere l’Emergenza”

Giovedì 9 giugno alle ore 20.45, presso l’Auditorium Comunale di Via XX Settembre 10 a Gaglianico andrà in scena “Vivere l’Emergenza”, un evento che fa parte del “Progetto Moltitudine”. Questa iniziativa nasce dal desiderio dell’Amministrazione Comunale di dare una risposta ai bisogni psicologici dei cittadini e di condividere informazioni relative al concetto di “emergenza” con il proposito di svilupparle e valutare la possibilità di affrontarle.
La situazione di instabilità causata dagli avvenimenti disastrosi degli ultimi due anni, pandemia Covid-19 prima e guerra ora, sta influenzando sempre più le nostre vite, richiedendo cambiamenti costanti nelle abitudini quotidiane e sottoponendoci al rischio e alla paura in alcuni casi con conseguenze drammatiche.
«Nel corso di un’emergenza è normale sentirsi emotivamente fragili – spiega Eleonora Selva, Consigliere con Deleghe alle Politiche di Prevenzioni Abusi e Giovanili – provare tristezza, ansia, paura, rabbia, confusione e stress in modo diverso e più amplificato. L’obiettivo di questo progetto è proprio quello di porre l’attenzione sulla necessità di preservare la salute psico-fisica mantenendola integra soprattutto nei momenti difficili che la vita ci presenta».
L’evento vedrà la presenza della dottoressa Eleonora Donati e della dottoressa Romina Leone entrambe psicologhe e psicoterapeute formate ed esperte sul tema, accompagnate durante la loro esposizione dalle note musicali di Alessandro Barbi, pianista, docente di pianoforte, teoria, analisi e composizione. Lo spettacolo sarà gratuito e aperto a tutti coloro interessati all’approfondimento della situazione emergenziale che purtroppo in questi ultimi anni fa parte della nostra esistenza e che al termine potranno partecipare con interventi e domande sulla base delle necessità di ognuno.
«La nostra Amministrazione – ci spiega Paolo Maggia, Sindaco di Gaglianico – è da sempre molto attenta al benessere e a tutti gli aspetti della salute dei cittadini. “Progetto Moltitudine” nasce dalla volontà di aiutare chiunque ne abbia la necessità ad affrontare le difficoltà che derivano dal concetto di emergenza, dalla sua natura, da quello che provoca nella mente e nel corpo. Vorremmo dare l’opportunità a tutti di accogliere questa condivisione anche in ottica di prevenzione. Vi aspettiamo numerosi!».

I commenti sono chiusi.