BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/1. La Fiaccola degli “Special Olympics” è stata accolta in città con tutti gli onori del caso

Il 18 marzo è partita da Udine e, dopo aver toccato altre trenta città, la fiaccola di Special Olympics è arrivata a Biella. Dopo aver “scaldato” importanti capoluoghi come Bologna, Catania, Cagliari e Napoli, grazie ai Team Special Olympics che si sono riversati festosamente in strada per annunciare l’arrivo dei Giochi Nazionali Estivi, previsti a Torino dal 4 al 9 giugno 202; il 16 maggio il Torch Run è approdato in Piemonte, passando da Cuneo, Asti, Alessandria, Novara, Verbania, Vercelli, Alagna e, in questi giorni è stato finalmente il turno della nostra città.
Con 44 tappe in tutta Italia, quest’anno in particolare, il Torch Run assume un valore di rinascita, di ripartenza dei Giochi Nazionali Special Olympics tornati ad essere organizzati finalmente in presenza. La fiamma coglie l’essenza dell’attività realizzata quotidianamente in tutto il mondo da tantissimi Atleti e volontari Special Olympics. L’augurio è che il coinvolgimento si consolidi sempre di più e si traduca nella possibilità di far partecipare anche in futuro tante persone a questo straordinario viaggio verso l’inclusione. La Banda Verdi – Città di Biella ha reso solenne il momento con l’Inno di Mameli e prima dell’accensione del Braciere Olimpico sono stati presentati gli oltre centro atleti biellesi che parteciperanno ai Giochi, con i rispettivi allenatori.
Il saluto dell’amministrazione è stato portato dall’assessore alle Pari opportunità (presenti anche gli assessori alle Politiche sociali e assistenziali; alla Finanza e ai Lavori Pubblici) che ha sottolineato come sia sempre una grande emozione, e anche motivo di orgoglio, poter ricevere in città la fiaccola degli Special Olympics, simbolo dei valori olimpici, di fratellanza, inclusione e sana competizione, che quest’anno assume un ruolo ancora più importante.
Dopo Biella, la torcia viaggerà verso la provincia di Torino, facendo le ultime tappe prima di raggiungere il nostro capoluogo regionale per la cerimonia di apertura dei XXXII giochi estivi S.O. allo stadio del 5 giugno e questi sono proprio gli ultimi giorni di allenamento per gli atleti che si stanno ancora preparando con grande grinta e tanta voglia di competere, sempre nel rispetto degli avversari e dei valori che proprio la torcia rappresenta e che vanno oltre al semplice avvenimento sportivo. L’assessore ha ringraziato Charlie Cremonte, il team di Sportivamente, Asad Biella e tutti i volontari per il lavoro che sempre svolgono con grande passione, ma soprattutto i nostri atleti a cui ha mandato anche da parte dell’Amministrazione del Comune di Biella il suo più grande in bocca al lupo.

I commenti sono chiusi.