BI24_2010/2020_IN POCHE PAROLE. Felice Vecchione: “Riforma Stato centrale e Regioni: nessuno dei due, però, funziona bene…”

_Felice Antonio Vecchione
La riforma del Titolo V ha di fatto spostato la centralizzazione statale nelle Regioni e il problema è proprio questo: non è stato creato un sistema nuovo per favorire l’autogoverno efficiente delle comunità locali, ma si è esportato un modello inefficace a livello nazionale nella dimensione regionale, riducendo fortemente gli impatti positivi. È necessaria la responsabilizzazione delle amministrazioni locali, a partire dall’autonomia fiscale (parziale) dei territori e non tanto (o non solo) a livello regionale, ma anche in quello provinciale. Se i soldi del territorio rimangono almeno in parte nel territorio, chi amministra è incentivato a spenderli bene e chi vota è incentivato a mandare di corsa a casa chi si rivela incapace di gestire i propri soldi. Solo un sistema federale può garantire questa evoluzione.

I commenti sono chiusi.