BI24_2010/2020_DAL CIRCONDARIO. Il presidente della Pro loco Bonifacio, dà… i numeri sulla edizione 2022 di “Candelo in Fiore”

_Cristian Bonifacio (Presidente Pro loco Candelo)
Per allestire il borgo per ‘Candelo in fiore’, sono servite circa 5000 ore di lavoro suddivise in circa 50 lavoratori che hanno lavorato giorno e notte per 10 giorni. Abbiamo impiegato circa 280 metri cubi di sabbia, tutti portati dentro con un camion che ne carica 2 metri per volta. E stata montata una fontana luminosa dalle dimensioni di 12 metri per 3. Sono stati utilizzate circa 300 piante e circa 800 piantine più piccole. Oltre a vasi, e mille oggetti sparsi qua e là.
Abbiamo coinvolto con le loro presenze a cui vanno i miei ringraziamenti Atl, Oasi Zegna, Santuario di Oropa, Fondazione Sella, Parco della Baraggia ed il Fai, oltre alle opere di Daniele Basso, Omar Ronda e Danilo Marchi; 25 tra florovivaisti e giardinieri sono gli artefici dei giardini temporanei istallati; 60 circa sono invece i metri cubi di tronchi e 40 metri cubi di massi più vari materiali per fare i contorni dei giardini temporanei. Sono stati posati 150 metri quadri di prato in rotoli.
Sono state installate 21 stampe che, in tutto, sommano circa 400 metri quadri per le quali abbiamo utilizzato 2 piattaforme aeree per una settimana giorno e notte. Sono stati utilizzati più o meno 6 km di cavi per portare corrente ed illuminare aiuole e foto. Sono state allestite 7 mostre fotografiche e portate all’interno 3 opere d’arte e 150, invece, sono gli attori tra volontari e professionisti. Abbiamo impegnato un anno di lavoro da parte della proloco e del suo consiglio direttivo. Abbiamo percorso circa 3000 km in auto per promuovere l’iniziativa.
E fatto su per giù 150 appuntamenti per definire tutto il programma. Abbiamo organizzato serate gratuite con personaggi che vengono stimati e amati in Italia e nel mondo. Abbiamo pubblicizzato l’evento su 60 testate giornalistiche radiofoniche e televisive. E sono stati spesi su per giù 160 mila euro. Abbiamo trovato addetti al primo soccorso e antincendio e più 60 estintori ed abbiamo portato all’interno del Ricetto un telaio dal peso di 30 quintali. Abbiamo impieghiamo per 20 giorni e 20 notti, due addetti alla vigilanza, oltre ad aver creato un piano d’emergenza e un progetto con un ingegnere. Ed abbiamo tolto tempo a lavoro, famiglie, figli e hobby… Ecco questo è solo un piccolo sunto di ciò che serve per fare ‘Candelo in Fiore’…

I commenti sono chiusi.