BI24_2010/2020_VOCI DA ROMA/1. Delmastro, Fdi: “Riso: basta sostenere i prodotti del sud Est Asiatico, ci vogliono i dazi”

_Andrea Delmastro (Deputato fratelli d’Italia)
Si comunica che il Ministero degli Esteri ha tempestivamente e positivamente risposto a mia interrogazione scritta del 05.05.2022 e qui allegata con cui si chiedeva al Ministro Di Maio di sostenere in Commissione e in seno al Consiglio dell’Unione Europea la posizione del Parlamento Europeo sull’attivazione automatica dei dazi doganali per il riso proveniente dal Sud Es Asiatico.
Si tratta di un primo fondamentale atto di discontinuità rispetto alla politica daziaria che ha piegato le nostre imprese agricole, agevolando la concorrenza sleale dei paesi del sud est asiatico. I dazi sono strumento fondamentale per la difesa della nostra produzione e delle nostre eccellenze. Nella interrogazione sollecitavo il Ministro degli Esteri a difendere in tutte le sedi una seria politica dei dazi contro la concorrenza sleale del sud est asiatico e a tutela dei nostri produttori di riso.
Il Ministero degli Esteri, pur precisando la complessità del negoziato e pur rimarcando che la posizione dell’Italia rimane minoritaria, ha confermato che appoggerà la linea del Parlamento Europeo in Commissione e in Consiglio dell’Unione Europea relativamente alla necessità di una diversa politica daziaria per la protezione del nostro comparti risicolo, introducendo un meccanismo di attivazione automatica dei dazi doganali in caso di superamento di determinate soglie di importazioni.
Rimane l’amarezza per una Europa che continua a tutelare gli interessi delle nazioni del Nord, quali Germania e Olanda, trasformatrici del riso proveniente dal sud est asiatico e non l’Italia, produttrice di riso, ma finalmente l’Italia ha deciso di sostenere il comparto agricolo italiano. Allego la tempestiva e positiva risposta del Ministero degli Esteri alla mia interrogazione del 05.05.2022.
La rilevanza per il territorio biellese e vercellese è evidente se solo si considera che l’unica Dop italiana del riso è il Riso di Baraggia Biellese e Vercellese e da dove proviene, sempre a Baraggia, uno dei più famosi risi italiani da risotto, ossia il riso Arborio.
Continueremo a sollecitare il Ministro degli Esteri Di Maio affinchè difenda il comparto risicolo italiano dalla concorrenza sleale del riso proveniente dal Sud Est Asiatico, la cui penetrazione commerciale, resa possibile dagli interessi delle nazioni del nord Europa quali Germania e Olanda, ha flagellato la nostra filiera e ha già comportato diversi allarmi sanitari.

I commenti sono chiusi.