BI24_2010/2020_IL “CASO” FUNIVIE DI OROPA/2. Ercoli, Comune di Biella: “Cosa centrano le provinciali con i lavori all’impianto?”

_Alessio Ercoli (Consigliere comunale Biella)
La risoluzione della questione strade provinciali inserite nel perimetro urbano di Biella non si può assolutamente legare alle Funivie di Oropa, che rappresenta un bene prioritario per il territorio e per lo sviluppo del turismo. Si tratta di un obbligo previsto da una norma nazionale, per cui onoreremo il nostro impegno. Si terrà in tal senso un incontro nei prossimi giorni tra il sindaco di Biella Claudio Corradino e il presidente della Provincia di Biella Emanuele Ramella Pralungo.
Subordinare però la firma per il mutuo destinato alle Funivie al discorso relativo alle strade provinciali non ha alcun senso e rischia solo di bloccare per un tempo indefinito l’iter per richiedere il mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti. In passato il presidente Ramella ha sempre dimostrato di essere un amministratore molto attento alle esigenze del territorio e con cui si è potuto dialogare. Comune e Provincia sono le due istituzioni più importanti del territorio e appare veramente assurdo vedere la chiusura da parte di una delle due con toni che rientrano in una vera e propria minaccia politica.
Invitiamo il presidente Ramella a ripensarci e a provvedere con urgenza alla firma del Protocollo, in modo da poterci trovare insieme al sindaco di Biella e al presidente della Regione Cirio per una firma congiunta. Diversamente, in caso di ritardi o peggio ancora di un rinvio della revisione generale delle Funivie di Oropa, la responsabilità sarà tutta ed esclusivamente del presidente della Provincia.

I commenti sono chiusi.