BI24_2010/2020_LA PAROLA AI LETTORI. Marina Alberghini: “Povertà, freddo e fame per l’Ucraina… E Zelensky non ringrazia neanche”

_Marina Alberghini
Ricordiamo che Roosevelt fece annientare con l’atomica, due città senza preavvisare e che incenerì, umani, animali e piante. A proposito di criminali di guerra… Qui c’è qualcosa che non quadra. Non si parla che di Ucraina in modo ossessivo: un paese che neanche sapevo esistesse e adesso ci chiedono di impoverirci e fare la fame e il freddo per l’Ucraina. E Zelensky, invece di ringraziare, ci insulta e se facessimo quello che vuole saremmo già nella terza guerra mondiale.
Siamo obbligati a rompere i rapporti con la Russia, un paese amico col quale avevamo ottimi scambi culturali ed economici. Tutto per l’Ucraina, che con Zelensky faceva la fame! Biden, nella sua demenza, ha deciso di fare la guerra alla Russia e noi ci accodiamo con spese folli, mentre l’Italia è in ginocchio! E l’Ucraina non è neanche un Paese europeo e della Nato! E dobbiamo accogliere migliaia di profughi da mantenere come se non bastassero gli africani…

I commenti sono chiusi.