BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/3. Progetto “Sia Luce”: mercoledì 27, ultimo appuntamento in Duomo con Fogliardini e Bœspflug

Volge al termine il calendario di appuntamenti Diventando simile agli uomini. L’arte e il mistero di Cristo attraverso l’anno liturgico. Mercoledì 27 aprile alle 21, al Duomo di Biella, si chiude il ciclo di incontri con Cristo è risorto! I diversi modi di raccontare la Resurrezione nell’arte. La risurrezione di Cristo è l’affermazione centrale della fede cristiana, ma non ebbe testimoni oculari.
L’arte si affida a diversi modelli per raccontare tale mistero: le donne mirofore al sepolcro, la discesa di Cristo agli Inferi e l’uscita vittoriosa dalla tomba. A guidare il pubblico in questo viaggio di spiritualità e bellezza saranno Emanuela Fogliadini e François Bœspflug, figure note nel mondo degli studi di teologia e di arte. L’incontro si svolge nell’ambito del progetto Sia Luce, il progetto che dal 2018 mette in dialogo il tema del sacro con l’arte contemporanea, e sono a cura di Irene Finiguerra per BI-BOx Art Space.
François Bœspflug. Teologo, storico dell’arte e storico delle religioni, è professore emerito dell’Università di Strasburgo. È stato editore letterario per le Éditions du Cerf, titolare della Chaire du Louvre nel 2010 e della Cattedra Benedetto XVI a Ratisbona nel 2013. Le sue numerose pubblicazioni si focalizzano sulla storia delle religioni e la rappresentazione del divino.
Emanuela Fogliadini. Si occupa d’iconografia e storia della teologia bizantina-ortodossa. Dottore in Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano nel 2014, ha conseguito anche il Dottorato in Storia presso l’Università Sapienza di Roma nel 2017. Dal 2014 è docente di Storia della Teologia dell’Oriente cristiano presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano e di Teologia ortodossa e Arte e Teologia presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano e Pavia. Impegnata nella valorizzazione del confronto tra iconografia, liturgia e teologia nello studio dei programmi iconografici di edifici sacri, ha pubblicato svariati saggi.

I commenti sono chiusi.