BI24_2010/2020_VOCI DA ROMA/2. Rixi, Lega: “Dl Peste suina: via libera con risposte concrete per il territorio e le attività”

_Edoardo Rixi (Deputato Lega)
Fino a pochi giorni fa in 36 comuni liguri e una decina in Piemonte non si poteva camminare nei boschi, non si potevano praticare sport outdoor, non ci si poteva prendere cura dei terreni. Situazioni imbarazzanti e insostenibili – economicamente e socialmente – per la diffusione della peste suina.
Col via libera finale al decreto entra in gioco un provvedimento che dà risposte concrete al territorio e a tante associazioni che sostengono l’outdoor, le reti sentieristiche, l’escursionismo, l’arrampicata, la pesca sportiva, il trekking.
Con la gestione della fauna e degli abbattimenti possiamo far tornare finalmente i nostri cittadini nelle località dell’entroterra che hanno pagato pesantemente i divieti imposti e dare ossigeno a tante attività che possono riaprire con la bella stagione.
L’uomo è un elemento necessario per una gestione controllata e consapevole dell’ambiente e del patrimonio faunistico. Il lavoro corale tra Camera e Senato ha permesso un dialogo importante con realtà che troppo spesso da Roma vengono dimenticate.

I commenti sono chiusi.