BI24_2010/2020_DALLA REGIONE PIEMONTE/1. Morello e Gallo, Pd: “Edilizia : ferma opposizione al centrodestra che vuole cementificare il territorio”

Nella seduta di oggi del Consiglio regionale abbiamo iniziato l’esame dell’articolato della proposta di legge “Norme di semplificazione in materia urbanistica ed edilizia” nella quale, purtroppo, non troviamo una semplificazione, bensì molto altro: premialità, volumetriche eccessive, deroghe, regolamentazioni ardite per sottotetti e seminterrati e interrati, altezze, destinazioni d’uso, senza rispetto dei Piani Regolatori. Attraverso un’attenta, seria e articolata attività emendativa abbiamo tenuto bloccata la maggioranza di centrodestra, cercando di correggere le storture di questo provvedimento” dichiarano il Consigliere regionale Maurizio Marello, relatore di minoranza della proposta, e il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Raffaele Gallo.
“La nostra attività continuerà anche nelle prossime sedute – proseguono gli esponenti dem – se il centrodestra non accetterà di modificare un provvedimento che rischia di causare profondi danni all’ambiente e al paesaggio nella nostra regione”. “La maggioranza di centrodestra – concludono Marello e Gallo – sta aprendo la via alla cementificazione e sta dicendo al Piemonte “liberi tutti”, consentendo un’edilizia costruita sul modello di quella degli anni ’60/‘70 che ha permesso di realizzare disastri ambientali e paesaggistici che continuiamo a pagare ancora oggi”.

I commenti sono chiusi.