BI24_2010/2020_DAL CAPOLUOGO/1. Il Movimento 5 Stelle: “Dopo un anno di crisi, la Giunta Corradino si salva… aumentando gli assessori”

_Movimento 5 Stelle Biella
Surreale l’epilogo della crisi che da circa un anno logora la Giunta di centro-destra della Città di Biella. Una conclusione mortificante per questi amministratori e per l’intera città. Un gruppo arroccato che ha scambiato le amministrative del 2019 come una miserevole occasione per trovarsi un’occupazione a tempo determinato ma a stipendio pieno. Questo è quello che questa gloriosa città ha sotto gli occhi oggi! Una città complice e assente davanti alle insolenti determinazioni di un gruppo che cerca di spartirsi nel modo migliore i posti retribuiti. E’ ancora fresco il ricordo del primo atto della giunta Corradino: L’aumento degli stipendi. In questi giorni è arrivata l’evoluzione: gli assessori diventano 9 (vicino il rapporto 1 a 3 con il consiglio comunale!!)
L’onorevole Andrea Delmastro ricorda le parole pronunciate quando gli assessori della Giunta Cavicchioli diventarono 8? Si può essere bravi a mantenere alta la bandiera della coerenza sino a quando però sono i fatti a smentirci. E in questo caso i fatti sono chiari e se qualcuno non lo ha ancora capito proviamo noi a fare chiarezza sui vertici di questa città! Questi amministratori si odiano fra di loro. Non esiste alcun indirizzo politico. Fratelli d’Italia sta cercando di annientare la Lega, mortificandola giorno dopo giorno. Andrea Delmastro è, in questo momento, l’uomo forte mentre il Sindaco Corradino è lo stuntman. Cade lui e ha fatto cadere spesso a terrà l’intera città con delle magre figure. Non riesce a resistere, alzare la voce tenere il confronto. Intanto viene recuperato ai Lavori Pubblici l’assessore, già dimissionario, che Biella ricorderà, per i prossimi decenni, come uno dei pochi assessori d’Italia a farsi sfuggire una valanga di milioni di euro! Soldi che a questa città servivano tantissimo.
Ma a perderli sono stati i Biellesi, quelli veri quelli che lavorano quelli che li hanno scelti. Non loro, o almeno non lui che ritorna al suo posto. Un equilibrio che comunque regge solo perché molti non vogliono ritornare ad iscriversi al centro per l’impiego! Ma arriveranno le Nazionali e la Lega dovrà ingoiare ancora, convergere su Fdi e su Delmastro! Questa consapevolezza ha ingrandito il delirio di Onnipotenza di qualcuno convinto, ormai, di poter esercitare un enorme potere sulle anime circostanti. Una sorta di compiuta autosufficiente politica, sostenuta dalla crescita di Fdi e della sua Leader che sta alimentando una grossa e pericolosa presunzione, quella di pensare di poter ottenere tutto senza alcun bisogno e sostegno degli altri. Posti, incarichi, stipendi. Questi sono gli argomenti di discussione di questa Amministrazione! E la Città? Provate a darvi voi una risposta.

I commenti sono chiusi.